"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

Il concetto di mente, di Gilbert Ryle (Roma; Bari, Laterza, 2007)

 

Sembra completamente sparita dalla circolazione – a una quindicina di anni dall’uscita – l’opera fondamentale del grande filosofo inglese Gilbert Ryle (1900-1976).

Ryle sviluppa una critica del dualismo mente-corpo, diffuso nella filosofia occidentale da Cartesio in poi. L’idea di una mente come entità indipendente, che abita e controlla il corpo, va rifiutata come un rimasuglio superfluo di un periodo antecedente lo sviluppo della biologia moderna e che non può più essere preso alla lettera. Parlare di una mente e un corpo come entità separate può avere solo la funzione di descrivere metaforicamente le abilità di organismi complessi, come strategie per la risoluzione di problemi, capacità di astrazione e generalizzazione, di generare ipotesi e metterle alla prova, eccetera, in relazione al loro comportamento. [fonte: Wikipedia]

 

Dalla scheda editoriale:

“Oggi, Il concetto di mente è un testo molto più ricco di quando Ryle lo scrisse alla metà del secolo scorso. Di certo vi trovo molte più cose ora di quando lo lessi da studente universitario nel 1960. In effetti, di recente sono stato colpito dal fatto che molti dei temi che stanno riemergendo come le linee di ricerca più gettonate nella scienza cognitiva all’avanguardia presentano una sorprendente somiglianza con temi ryleani ignorati da tempo: la cognizione incarnata e ‘situata’, l’idea che la mente non si collochi nel cervello, che le abilità non vengano rappresentate, che si possa avere intelligenza in assenza di rappresentazione, per menzionare solo i temi più noti.” [dalla prefazione di Daniel C. Dennett]

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

 

Su AMAZON

 

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Una copia del rarissimo “Marilyn, dillo tu” di Floriana Maudente: il primo libro sulla fine della grande diva

Spunta fuori finalmente una copia del primo libro (classico instant book) sulla fine di Marilyn Monroe. Si parla di “Marilyn, dillo tu!”, di Floriana Maudente (Vitagliano, 1962).

Umberto Eco parla di Simone Berni

Umberto Eco parla di Simone Berni L'Espresso n. 19 - 17 Maggio 2007 La bustina di Minerva, di Umberto Eco (pag. 250):   scrive Eco: La damnatio memoriae nei confronti di un libro può assumere forme diverse, come ci racconta Simone Berni sia in "A caccia di libri...

NICOLA PUGLIESE MALACQUA EINAUDI 1978 – MOLTO RARO

Il libro in vendita su eBay                 Per saperne di più: https://www.cacciatoredilibri.com/il-giorno-di-malacqua-sotto-la-pioggia-di-porta-portese/

“I Savoia e il Massacro del Sud, di Antonio Ciano: il libro nero dei Savoia

“I Savoia e il Massacro del Sud” di Antonio Ciano (Grandmelò, 1996): un libro “proibito”, documentato ed estremo al tempo stesso, che cerca di dimostrare le stragi al Sud perpetrate dai Savoia. Articolo di Enrico Pofi.

“Papà, Pinocchio è vero?”: di questo libro ne aveva una copia soltanto D’Annunzio!

Appare su eBay una copia di “Papà, Pinocchio è vero?”, di Damiano Lazzarato (Libreria Emiliana Editrice, 1924). Si tratta di un elusivo libro per bambini, la cui unica copia pubblica conosciuta faceva parte della Biblioteca di Gabriele D’Annunzio.