"Sull'inutilità di certi libri sarebbe utile scrivere un libro"
Curiosità | Focus  /  
27 Giugno 2020

“Il diario di Sintra”: una prima mondiale assoluta targata Barbès di Firenze

Il diario di Sintra, di W. H. Auden, C. Isherwood, S. Spender (Firenze, Barbès, 2012).

La perla di cui parlo oggi è una prima edizione mondiale, Il diario di Sintra: dicembre 1935-agosto 1936, [di W. H. Auden, C. Isherwood, S. Spender]; a cura di Matthew Spender ; traduzione e cura dell’edizione italiana di Luca Scarlini (Firenze, Barbès, 2012).

Tre amici  e un sogno

Il diario di Sintra è un diario letterario  che racconta di un’amicizia, di un progetto di vita insieme e di un momento di felicità e condivisione di tre scrittori inglesi della prima metà del XX secolo: Christopher Isherwood, Wystan Hugh Auden e Stephen Spender. All’epoca dei fatti (1935-1936), i tre autori anglosassoni erano tra gli scrittori e poeti giovani più promettenti della loro generazione. Isherwood (1904-1986) aveva già maturato esperienze a Berlino nei primi anni ’30, dove si era trasferito per il clima di libertà sessuale che pervadeva la città (ma che di lì a poco cambierà). Auden (1907-1973), poeta che poi vincerà il Pulitzer, aveva sposato, nonostante fosse omosessuale, la figlia di Thomas Mann, per permetterle di uscire dalla Germania nazista. Spender (1909-1995), poeta e rinnovatore del linguaggio poetico, era già una celebrità assoluta. Ebbene, i tre amici nel 1935 decisero di trasferirsi a Sintra, in Portogallo, prendendo una casa in comune e vivendo di fatto insieme, come una vera famiglia.

Scrive l’editore di questo straordinario libro:

“I tre scrittori sono legati da comuni passioni per la politica, la letteratura, gli uomini. Nella scenografica cittadina si dedicano ad avventure della mente e del corpo e tengono un diario comune di queste occasioni, in cui tutti sono responsabili di osservazioni e storie. La guerra è sullo sfondo, vicinissima: nel luglio 1936 divampa la guerra civile in Spagna, prova generale della Seconda Guerra Mondiale. La realtà della politica e quella dei sentimenti si fondono e si scontrano, mentre compaiono, per scorcio, cronache e invenzioni che si ritrovano poi nelle opere seguenti degli scrittori. Pagine ritrovate e di grande interesse, quindi, curate attentamente da Matthew Spender, figlio di Stephen e a sua volte scrittore e scultore, che propongono una visione, da vicino, dei destini di alcune personalità d’eccezione della cultura del Novecento, dei loro amori e delle loro passioni culturali e politiche.”

Un’edizione unica

Diario de Sintra, di W. H. Auden, C. Isherwood, S. Spender] (Madrid, Gallo Nero Ediciones, 2017).

L’idea editoriale è di Barbès, di Firenze, deus ex machina Tommaso Gurrieri – stiamo parlando di un editore che arriverà a stampare oltre 200 titoli in quattro anni (2008-2012). Essendo legato alla Libreria Gulliver di Piazza della Repubblica, fallita quella, ne subisce le sorti. La redazione però confluisce nel nuovo progetto che si chiama Clichy – casa editrice oggi ancora in piena attività.

Il libro viene letteralmente “inventato” – nel senso di pensato e costruito pagina per pagina – e l’idea premia l’editore che può così confezionare una prima edizione mondiale. L’idea si definisce a tre: Tommaso Gurrieri, Luca Scarlini e Matthew Spender. Il libro viene anche tradotto e pubblicato in spagnolo con il titolo Diario de Sintra, di W. H. Auden, C. Isherwood, S. Spender] (Madrid, Gallo Nero Ediciones, 2017).

Reperibilità del libro

Libro ormai quasi scomparso. Una piccola perla che i più accorti si sono da tempo accaparrata.

Una copia dell’EDIZIONE SPAGNOLA in vendita su eBay

Condividi:

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

…su eBay c’è “Confessioni di una dominatrice” di Elisa Visconti

Transita su eBay una rara copia di “Confessioni di una dominatrice” di Elisa Visconti (Seneca Edizioni, 2011), un libro innovativo e apripista sui cosiddetti giochi di ruolo, che contiene anche il testo integrale del contratto fra padrona e schiava nella cosiddetta schiavitù sessuale.

Condividi:

Sparito il libro-denuncia “Non metterò il vostro cappello” di Ahmed Qatamesh

Ahmed Qatamesh è uno scrittore palestinese, autore di un libro-denuncia contro le torture e gli interrogatori della polizia israeliana. Dal momento della pubblicazione (1998) Qatamesh viene periodicamente arrestato dalla polizia di Israele con l’accusa di fomentare il terrorismo.

Condividi:

“Le lettere di Fantozzi” di Paolo Villaggio in bancarella

ROMA PORTA PORTESE Domenica 3 Marzo 2019 Avvistata una copia della prima edizione di “Le lettere di Fantozzi”, di Paolo Villaggio (Rizzoli, 1976).

Condividi:

“Provo” di Paolo Romano Andreoli, introvabile feticcio degli anni ’60

Uno dei pezzi di cultura Beat più rari e ricercati – un autentico feticcio – è senza ombra di dubbio “Provo”, di Paolo Romano Andreoli (Semerano, 1967), primo libro sul Movimento Provo uscito in Italia.

Condividi:

…su eBay c’è “Il meglio di Federico García Lorca” a 499€

Stupisce, su eBay, una valutazione di 499 € per “Il meglio di Federico García Lorca”, a cura di Leopoldo Carra (Guanda, 2007). Potrebbe essere un errore di inserimento della cifra, se non fosse per quel “rarissimo” inserito nel titolo.

Condividi: