Seleziona una pagina

Segnalazione Flash

Una “perla” nella sua brossura originale!

Lo sappiamo tutti. Il problema con i libri di Emilio Salgari (ma non solo…) è che le brossure originali di fine ‘800 o inizio ‘900  sono state quasi sempre rilegate, come in uso all’epoca e fino agli anni ’60 del XX secolo. Il libro faceva così bella mostra di sé nella mensola buona del salotto, con la sua veste di pelle, di simil pelle, di marocchino, o di cartonato marmorizzato con gli angoli rinforzati. Begli oggetti ma che il collezionista moderno e “purista” aborrisce. Pertanto i collezionisti di prime edizioni di Jules Verne, Emilio Salgari o Luigi Motta “distillano” la rete quotidianamente in cerca di qualche copia con ancora la brossura originale, la cui valutazione – di conseguenza – va alle stelle. Va detto che spesso le edizioni rilegate mantengono i piatti delle copertine, ma ne converrete che non è la stessa cosa. Oltretutto i libri siffatti sono quasi sempre rifilati.

Il fiore delle perle, di Emilio Salgari (Genova, A. Donath, 1901

Il fiore delle perle, di Emilio Salgari (Genova, A. Donath, 1901) – attenzione: le ristampe sono almeno dodici, dal 1903 al 1950 e coinvolgono anche la Vallardi di Milano – è un romanzo d’avventura del cosiddetto Ciclo delle Filippine. Secondo quanto riportato nell’esaustiva Nuova Bibliografia Salgariana di Vittorio Sarti (Torino, Sergio Pignatone Editore, 1994) il romanzo narra le peripezie di Than-Kiù, la bellissima “Fiore delle perle“, che dopo una guarigione miracoloso dalla sua malattia, in compagnia di Hong, il capo degli insorti, intraprende un intrepido viaggio a Mindanao in soccorso del caro Romero, sfidando spagnoli, pirati malesi e terribili cacciatori di teste. Alla fine riuscirà nel suo intento.

Una copia della prima edizione in brossura originale in asta su eBay – l’asta è arrivata al momento a 29,50 €. L’asta si è chiusa: aggiudicato al prezzo di 40,20 €.