"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

 

Segnalazione Flash

C’è perfino la radiografia del cranio dello scrittore francese

Georges Perec (1936-1982) è stato un grande scrittore francese della seconda metà del XX secolo, membro dell’OuLiPo – un movimento di scrittori transalpini dediti alla scrittura vincolata, o costretta. Celebre un romanzo di Perec del 1969, La Disparition, interamente scritto senza usare la lettera “e”.

La grandezza di Perec sta nella sua meravigliosa mente elaboratrice, capace di imprese sensazionali, redigendo testi e componimenti di assurda vivacità e allo stesso tempo di assoluto valore letterario.

Nell’aprile del 2020 fu perfino posta in vendita (anzi, in asta) una delle sue agende in vendita su eBay. A seguire una gallerie di foto esplicative:

Nel 1978, anno a cui si riferiscono gli aggrovigliati appunti e le note di Perec nell’agendina che un appassionato del suo lavoro avrebbe reperito, lo scrittore era impegnato con la pubblicazione di Je me souviens. Les choses communes I, (Hachette, 1978); La Vie mode d’emploi (Hachette, 1978); Les Mots croisés, précédés de Considérations de l’auteur sur l’art et la manière de croiser les mots (Mazarine, 1979) e Récits d’Ellis Island (Éditions du Sorbier, 1978). Probabile che alcune delle note possano riguardare fasi nella stesura o nella consegna di questi lavori, appuntamenti con autori, editori o traduttori dei testi. Dalla scheda del venditore si ricava che il contenuto dell’agenda sarebbe:

  • Un diario personale di Georges Perec per l’anno 1978 – vi compaiono vari appuntamenti, delle note e una bozza di cruciverba, scritti da lui con pennarello, penne a sfera e matita.
  • È inoltre annotata un’apparizione nel programma “Apostrofi” di Bernard Pivot dell’8 dicembre (è possibile guardare parte del programma sul sito de L’Institut national de l’audiovisuel).
  • Elencati anche Indirizzi e nomi negli Stati Uniti per prepararsi al film con Robert BoberStorie da Ellis Island“.
  • Una scheda fotografica di un OuLiPo 1975 dimensioni 22 x 14,5 cm.
  • Una scheda “Eat” prodotta per la pubblicazione di una collezione.
  • 2 ricevute di pagamento della rivista Le point del 1981 per i cruciverba in qualità di collaboratore del giornale.
  • Una sorprendente radiografia di Georges Perec del 31/12/1981 (presenta alcune macchie di umidità sull’immagine a causa della scarsa protezione); come indicato nel libro di David Bellos, Georges Perec una vita a parole, a pagina 720 si parla di un esame radiologico svolto alla fine del 1981.

 

L’asta fu poi ritirata; a tutt’oggi non si sa se l’agenda fu venduta fuori da eBay ma è probabile che la cifra allora richiesta (circa 5.000 €) fu quanto meno ritoccata.

 

 

Disponibilità di alcune rarità di/su Georges Perec (sempre aggiornato)

 

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Una ‘pecetta’ anti-ebrea per un’antologia scolastica degli anni ’30

Il libro è “Richiami”, di Jole Biancorosso (Palermo, Edizioni Sandron, 1934? 1939?). Veramente curioso e storicamente interessante.

“Picasso – Creatore e distruttore” al mercatino

ROMA MERCATINO DELLA GARBATELLA Mercoledì 20 Giugno 2018 avvistata “Picasso: creatore e distruttore”, di Arianna Stassinopoulos Huffington (Rizzoli, 1989).

“Tercera Residencia” di Pablo Neruda (1947) con autografo in asta su Catawiki

La prima edizione di “Tercera Residencia” di Pablo Neruda (Editoriale Losada, 1947) con autografo e disegnini del grande poeta. In asta.

Un raro libro di condanna degli Hippies e del mondo Beat

“Hippies droga e sesso”, di Suzanne Labin (Edizioni Landoni, 1971) è un libro che condanna il fenomeno Beat in maniera inappellabile, accomunando termini fra loro distanti, conferendo ogni gradazione possibile di negatività, eppure, al tempo stesso, è un libro cult al rovescio tra i più significativi del fenomeno Beat.

…su eBay c’è “Un Cuore Garibaldino”, di Arrigo Petacco e Hugo Pratt

Alla scomparsa di Arrigo Petacco (3 Aprile 2018), lo storico del Fascismo, autore di decine di saggi sull’argomento, in molti hanno dato un’occhiata a quello che proponeva il mercato al momento della notizia. Tra tanti libri spiccano le valutazioni di “Un cuore garibaldino”, illustrato da Hugo Pratt (GDA, 1992).