"non esiste l'ultimo libro, ma solo il più recente"
Letters From The Dead In Memory Of Pelle Ohlin (1969 – 1991) Edited by The Old Nick (Oslo, Deathlike SIlence Productions, 2016).
Brossura, 48 pagine. Edizione limitata in 666 esemplari. Libro rarissimo, molto ricercato dai fans delle band di Black metal, non risulta essere stato ristampato. Libro cult assoluto.

 

 

Di cosa parla il libro

Questo piccolo libretto contiene la corrispondenza (siamo nel  1990) tra The Old Nick, proprietario di una fanzine italiana e distributore di musica (in realtà Nicola “Nick” Curri), e Dead, che vendeva dischi di Deathlike Silence a Nick per essere piazzati in italia. Non si tratta di stucchevoli lettere, perché Dead elabora molte questioni a lui vicine, inclusa la sua esperienza di pre-morte quando era un bambino, i suoi pensieri sul satanismo, l’occultismo e il vampirismo. Questi testi sono una testimonianza di grande valore per poter comprendere uno dei protagonisti più controversi, chiacchierati ed emblematici della  scena musicale Black Metal.
Dead era lo pseudonimo di Per “Pelle” Yngve Ohlin (1969-1991), un cantautore svedese, membro del gruppo musicale norvegese di Black MetalMayhem”. Il leader della band era noto per le sue stravaganze e per l’ossessione del concetto di morte.
Nel febbraio 1990, a Jessheim, durante un concerto, Dead arrivò a sfregiarsi ripetutamente il corpo al fine di allontanare i poser lì presenti; le ingenti perdite di sangue gli procurarono la perdita dei sensi e venne immediatamente ricoverato in ospedale. In seguito dichiarò:
«Mi sfregiai le braccia con un coltello e una bottiglia rotta di Coca Cola. Molte persone lì erano buone a nulla e non voglio che loro guardino i nostri concerti! Prima che iniziassimo a suonare c’era una folla di circa 300 persone, ma durante il secondo brano Necro Lust, iniziammo a lanciare le teste di maiale. Solo 50 rimasero, mi piacque! Mi innervosisco con quelle persone con la testa fra le nuvole, così strofinai il sangue sulle mie braccia, noi vogliamo spaventare coloro che non dovrebbero essere ai nostri concerti»
Dead era inoltre noto poiché usava seppellire i propri vestiti e dissotterrarli prima dei concerti, per ottenere un aspetto il più simile possibile a quello di un cadavere; giunse addirittura a chiedere di essere lui stesso sepolto.

 

L’editore

La Deathlike Silence Productions (spesso abbreviata anche come DSP) è stata un’etichetta musicale indipendente di Oslo, in Norvegia fondata nel 1989 (chiusa nel 1994) e concentrata maggiormente sul black metal; fu la prima specializzata in questo genere. L’etichetta venne aperta da Euronymous, che la gestì fino alla sua morte per omicidio nel 1993. Il nome derivava dalla canzone Deathlike Silence dei Sodom (contenuta nell’album Obsessed by Cruelty). All’inizio l’etichetta metteva sotto contratto solo gruppi norvegesi ma successivamente, verso gli ultimi anni di attività, Aarseth allargò le prospettive ad altri paesi come la vicina Svezia e al Giappone. Con la morte di Euronymous e la fine dell’etichetta discografica, gran parte del materiale prodotto è divenuto piuttosto raro. Inclusi i pochi libri che ha stampato negli ultimi anni, dopo la chiusura come etichetta discografica.

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

Sullo stesso argomento:

 

“GRISHJÄRTA” DI NATTRAMN: IL LIBRO CULT DEL DEPRESSIVE BLACK METAL

 

[Si ringrazia Daryusha Fabris per la prima segnalazione]

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Diamo uno sguardo ai primi libri (e rispettive valutazioni) di Sandro Bevilacqua

Le prime edizioni del poeta e scrittore Sandro Bevilacqua (1913-1985) sono ancora reperibili a prezzi interessanti sul mercato librario. Perché non investire su questo nome?

14 -23 Maggio 2020: in questo periodo i lettori hanno cercato…

I libri più cercati dai lettori di oggi: Catalogo Giro d’Italia 1939 – Legnano – Svelato il mistero dei dischi volanti, di Alberto Perego – Dizionario infernale, di Jacques Collin de Plancy – Gomoria, di Carlo Hakim De’ Medici – Elio Marchegiani, Linee di produzione 1957-2007 – Ecco chi ha ucciso John Kennedy, di Diego Verdegiglio.

L’introvabile catalogo (100 copie) della mostra non autorizzata di Banksy: quando le sue opere vennero fatte a pezzi e portate via!

Nel 2011, dopo che alcune opere di Banksy come Kissing Cops, Out of Bed Rat e Wet Dog furono “espiantate” dalle loro posizioni originali in Palestina, trasportate negli Stati Uniti per l’asta ed esposte alla Keszler Gallery di Southampton (Stato di New York), fu prodotta un’edizione limitata speciale di 100 libri d’artista, i cui esemplari furono disponibili all’inaugurazione della mostra. Poi sparirono: eccone uno in asta su Catawiki.

Libro di propaganda fascista per bambini italiani residenti all’estero: “Italia dall’A alla Z” di Fraschetti & Testi (1936)

“Italia dall’A alla Z”, di Vincenzo Fraschetti (poesie); Carlo Testi (illustrazioni) (Officine dell’istituto geografico De Agostini, 1936); questo libro era destinato specificamente ai bambini italiani residenti all’estero per indottrinarli nella forza e nelle glorie del governo fascista di Mussolini.

UMBERTO ECO – IL NOME DELLA ROSA – 1A ED. BOMPIANI 1980 – la COPIA n. 442 (da bollino SIAE) a 475 €

Una delle primissime copie della prima tiratura de "Il nome della rosa" di Umberto Eco (Bompiani, settembre 1980). Fa fede il bollino SIAE (n. 442). Interessante e raro. https://www.ebay.it/itm/254560185826