"Ogni libro par che dorma, eppur sua è ogni orma"
Adesso  /  
28 Luglio 2021

L’ILLUSTRAZIONE DI FANTASCENZA E FANTASY IN ITALIA NORD rarissimo

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Due libri controversi della Kaos edizioni in bancarella

ROMA PORTESE Domenica 23 Dicembre 2018 “Lucky Luciano” sulla calciopoli di Luciano Moggi e “Bugie di Sangue in Vaticano”, due libri controversi su due casi assai scottanti ad opera dell’indomito editore milanese Kaos.

“Robur il Conquistatore”, di Jules Verne: l’attualità non passa mai di moda!

ROMA LIBRERIA SIMON TANNER Via Lidia Venerdì 2 Ottobre 2020 Nel romanzo “Robur il conquistatore” di Jules Verne (edizione di Ugo Mursia, 1984) c’è tutto il sapore, il colore e il significato di un ideale passaggio di consegne fra due secoli (‘800 e ‘900) nella splendida riedizione dell’editore milanese. Articolo di Enrico Pofi.

I migliori libri in italiano sulle voci britanniche del momento: Adele, Ed Sheeran e Lewis Capaldi

Adele, Ed Sheeran e Lewis Capaldi, le tre tre voci britanniche del momento nella musica pop, soul e folk. A caccia dei libri che li riguardano. Tra di loro, qualche pezzo che con il tempo si farà sempre più raro e ambito.

“History of Monuments” di Wang Qingsong (2012): un’opera eccezionale su cui investire ad occhi chiusi

Eccezionale produzione di Wang Quingsong e delle Editions Bessard, limitata a sole 450 copie. L’immagine estesa serve come monumento costruito o critica sia al passato che al presente cinese. Lavoro fantastico e destinato a rivalutarsi.

“Usi e costumi” (De Luigi, 1944): nel mito – censurato – della grande giornalista Irene Brin

Irene Brin (pseud.) era in realtà la giornalista Maria Vittoria Rossi (1911-1969), di cui il regime fascista aveva già censurato un libro precedente. “Usi e costumi” è una raccolta di brillanti e arguti articoli della giornalista sulla moda e sui costumi dei tempi (galateo, stare in società, vestirsi ecc.). Ma con un taglio troppo cosmopolita per essere graditi al Fascismo.