"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

 

Segnalazione Flash

Un tratto inconfondibile

R. G. di Milano mi segnala dalla sua collezione una bellissima edizione, Matteo Guarnaccia: anthology (Vigliano Biellese, Gariazzo, 2007). Si tratta di un libro relativamente recente ma già pressoché introvabile.

Matteo Guarnaccia (nato nel 1954 a Milano) è uno dei maggiori artisti e storici della controcultura italiana e non solo. Attivo fin dagli anni ’70 con la rivista psichedelica Insekten Sekte, con il suo inconfondibile stile percorre tutti gli anni “anta” del secolo XX divenendo un mito vivente dell’ambiente alternativo e controculturale italiano.

 

 

Ultim’ora 2022

Per una copia del volume scrivete al cacciatore di libri.

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Un comune socialista” (1878): ristampato il bozzetto di Giovanni Rossi

Erano vissuti senza leggi, né capi, né autorità e per questo che la ristampa anastatica de “Un Comune socialista”. contribuisce a far conoscere questo singolare personaggio di “scienziato sperimentatore” socialista. Nella storiografia sul movimento operaio italiano sono rimasti in ombra, quasi messi da parte, forse perché scomodi episodi e figure invece di pregnanza storica e culturale, questo è il caso dell’anarchico Giovanni “Cardias” Rossi.

Siamo alle porte di un’ondata nerd distopica in virtual reality: occhio a Ernest Cline e a Ready Player One (e Two)

Una distopia ambientata nell’anno 2045, dove domina un mondo virtuale denominato OASIS, è il retroterra narrativo dell’appassionante saga-cult dello scrittore americano Ernest Cline e dei suoi “Ready Player One” e “Ready Player Two”. Il punto sulle edizioni italiane.

Ugo Moretti: inciampare in un autore che improvvisamente accende la scintilla!

Indaghiamo su cosa c’è di oscuro in Ugo Moretti. Forse la sua capacità di passare da un genere all’altro, senza alcun timore reverenziale se non per la scrittura? Alla strenua ricerca di sensazioni cult. Articolo di Alessandro Brunetti.

“Luci e penombre” di Raffaele Comparoni: ma allora esiste!

“Luci e penombre: liriche”, di Raffaele Comparoni [pseud.] (Milano, la quercia, 1935). Da molti ritenuto il libro di poesia più raro del XX secolo. Nessuno ne ha mai visto una copia, all’infuori dell’esemplare conservato presso la Biblioteca comunale Manfrediana di Faenza.