"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

O Patria mia… di Vamba [Luigi Bertelli] (Firenze, Bemporad, 1932)

NAPOLI LIBRERIA LANGELLA in via Port’Alba n. 3 Domenica 1 Luglio 2018 Avvistata una copia di O Patria mia… di Vamba [Luigi Bertelli] (Firenze, Bemporad, 1932), la nuova edizione riveduta e aggiornata, corredata da 30 illustrazioni originali di L. Edel e copertina di Attilio Mussino. Al costo di 50 €. Lo scrittore fiorentino Luigi Bertelli (1858-1920) aveva adottato lo pseudonimo di Vamba traendolo dal buffone di un personaggio dell’Ivanhoe di Walter Scott. Dell’edizione in questione ne esistono solamente quattro copie nelle biblioteche italiane ed è pertanto ancora più rara della prima edizione.

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Quando alla Pugacioff presi “Verso il Polo con Armaduk” di Ambrogio Fogar

ROMA LIBRERIA PUGACIOFF – Via Andrea Busiri Vici – Venerdì 3 Aprile 2020 Confinato in casa per emergenza sanitaria, ricordo quando presi “Verso il Polo con Armaduk” di Ambrogio Fogar (Rizzoli, 1983).

Pochi lo conoscono: il primo vero ‘giallo’ di Maurizio De Giovanni: “Le lacrime del pagliaccio” (Graus, 2006)

“Ti dicono che il protagonista del romanzo che stai per leggere – un commissario di pubblica sicurezza nella Napoli fascista – ha facoltà paranormali, ed è naturale che qualche dubbio ti venga. Voglio dire, non è leale che un poliziotto si metta a cercare indizi con la bacchetta da rabdomante e si faccia spifferare il nome del colpevole dalla tavoletta Ouija! Poi però ti metti a leggere e i dubbi piano piano svaniscono.”

“Man Ray. Opera grafica vol. I e II” a cura di Anselmino & Pilat: un capolavoro in asta

“Man Ray. Opera grafica vol. I e II”, a cura di Luciano Anselmino e Bianca Maria Pilat (Edizioni Studio Marconi, 1973-1984). Capolavoro assoluto con una genesi tormentata; il primo volume uscì nel 1973 curato da Luciano Anselmino che poi morì; portò a termine l’opera Bianca Maria Pilat nel 1984. In asta su Catawiki.

Il libro con le foto più importanti della carriera di Craxi (con le ultime drammatiche)

ROMA PORTA PORTESE Domenica 21 Febbraio 2021 Gli scatti del fotografo-amico di Bettino Craxi, Umberto Cicconi con le ultime foto realizzate in una cella frigorifera di un ospedale in cui giaceva il corpo congelato nudo dello statista. Furono quelle in realtà le ultime foto fatte a Craxi da Ciccone, che poi appese la macchina fotografica “al chiodo”.