"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

 

Segnalazione Flash

Un “matto” che ha cominciato disegnando le copertine di Bat Star e Agente Segreto X9

 

Il matto in casa, di Pippo Franco (Roma, Editoriale due i, 1981)

Pippo Franco è un volto notissimo della televisione, del cinema e del teatro italiani. Nato a Roma nel 1940, ha svolto molteplici attività in ambito artistico (ebbe come maestro Renato Guttuso) prima di arrivare al successo. Negli anni ’60, per esempio, avendo sposato Laura Troschel (1944-2016), nipote di Giuseppe Spada – neo-editore di fumetti – fu coinvolto nei programmi della casa editrice appena nata.

Di lui va ricordato il primo libro, ormai si è fatto davvero raro ma ogni tanto qualche copia si intravede in giro, che è: Il matto in casa, di Pippo Franco (Roma, Editoriale due i, 1981). La Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze sbaglia addirittura il titolo nella scheda (“Il mattino in casa”).

 

Ma che c’entrano i fumetti?

Beh, è presto detto! La Fratelli Spada, di un Giuseppe Spada che da stampatore della storica Nerbini di Firenze, diventa a sua volta editore, a cavallo fra il 1962 e il 1963 è uno snodo cruciale. Il neo-editore rileva dunque molto materiale e molte collane iniziate dal suo precedessore. Arrivarono così idee e spunti che però Spada fece propri, con trovate geniali. In particolare qui si allude agli Albi dell’Avventuroso.

Si allude a Bat Star, per esempio, che in realtà era il “vecchio” Brick Bradford, creato da William Ritt e Clarence Gray negli anni ’30, un fumetto affascinante ma sfortunato (uscì nell’epoca di Flash Gordon).

E si allude all’Agente Segreto X9, infine, forse più noto al grande pubblico e anch’egli parto della brillante penna di Alex Raymond, e a cui Nerbini aveva già dedicato collane. Giuseppe Spada gli infuse nuova linfa creando delle storie più attuali e drammatiche, cercando di andare incontro ai gusti dei “nuovi tempi”.

Le copertine sono sempre state il biglietto da visita necessario e obbligatorio sia per gli albi che per le strisce. Ci volevano artisti in grado di imprimere, in un disegno ben riuscito, tutte le aspettative di un pubblico che si faceva di anno in anno sempre più esigente e smaliziato. Il delicato lavoro fu assegnato a Germano Ferri, a Mario Caria, di consolidata esperienza, e a un sorprenderete… Pippo Franco.

Sono andato a cercare su eBay qualche suo lavoro (facile: si firmava “Pippo65“). Tratto veramente notevole per un venticinquenne alla prima esperienza nel settore. Era il 1965. Atmosfere da giungla misteriosa, da spionaggio internazionale, con quell’azione che James Bond già stava mettendo sul grande schermo.  Aguzzate la vista, cercate la firma!

 

 

Qualche albo con copertina di Pippo Franco su eBay (sempre aggiornato)

 

 

 

 

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Cosa Bianca Nostra” di Philip Roth: il lamento di Nixon!

ROMA LIBRERIA PUGACIOFF – Via Andrea Busiri Vici – Venerdì 10 Aprile 2020 Sempre in casa per emergenza sanitaria, si rammenta una passata acquisizione, quando fu la volta di “Cosa Bianca Nostra” di Philip Roth.

“Lo squalo” di Peter Benchley, il primo morso non si scorda mai

Il romanzo dello scrittore americano fu d’ispirazione a Steven Spielberg per il suo capolavoro, un film che ha segnato un’epoca e una generazione. La prima edizione di Mondadori del 1974 presenta una copertina che ancora oggi stupisce.

Sibyllae, di Emilio Villa

ROMA PORTA PORTESE Domenica 11 Febbraio 2018. Su una bancarella all’altezza di via Parboni, è stato avvistato un libro, raro e pregiato, di Emilio Villa (1914-2003), poeta, scrittore, autore di libri d’artista e curatore di riviste d’avanguardia.

“Liliana Cavani: ogni possibile viaggio” di Francesca Brignoli in bancarella

ROMA PORTA PORTESE Domenica 7 Ottobre 2018 Avvistata una copia di “Liliana Cavani: ogni possibile viaggio” di Francesca Brignoli (Recco, Le mani, 2011).

“Ti aspetto in piedi”: ricordando Ambrogio Fogar e le sue imprese in giro per il mondo

ROMA (QUANDO SI ANDAVA PER MERCATINI) MERCATINO DI MONTEVERDE Viale dei Quattro Venti, Giovedì 18 Novembre 2020. Appare “Ti aspetto in piedi”, libro sul grande esploratore Ambrogio Fogar, scritto dalla figlia Francesca e da Marta Chiavari (Aliberti, 2006).