"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

Blackwater Saga: siamo già in zona cult?

 

di Alessandro Brunetti

 

Su Cacciatore di Libri non si scandaglia solo il passato ma anche il futuro. Cercando di capire se tra le mille e millanta pubblicazioni giornaliere spunta per caso il libro da collezionare, da mettere da parte, da far stagionare quel poco o quel tanto per farne un pazzo raro.

 

Da Neri Pozza a gennaio 2023 devono aver pensato che valeva proprio la pena di spendere qualche soldino sulla cura delle copertine del loro nuovo e sperato successo editoriale. Una serie uscita negli Stati Uniti a firma di Michael McDowell, scrittore e sceneggiatore morto nel 1999 a 49 anni dopo aver scritto diversi libri, anche sotto pseudonimo.

Di lui si ricordano ben due saghe, mai arrivate in Italia fino a quest’anno. Poi all’improvviso e ben quaranta anni dopo la prima edizione USA, ecco il successo sul nostro mercato.

Dicevamo delle copertine, decisamente belle e accattivanti, capaci di conquistare il lato estetico dei lettori. Ma probabilmente c’è molto di più. Prima di tutto il prezzo davvero economico (9,90 euro a volume, in tutto sei), poi la serialità in stile Netflix, con le uscite dei volumi cadenzate ogni due settimane, e poi la storia gotica e nera, ambientata in un paese oscuro, dove la maggior occupazione è data da tre segherie.

Sarà una serie cult? Dico di si, e ovviamente parlo della prima edizione, prima stampa. I prezzi della serie sono in aumento su ebay. Forse è solo l’effetto novità del momento, ma perché non rischiare?

 

Un autore sfortunato (ma che continua a vendere!)

Michael McEachern McDowell – più semplicemente Michael McDowell – è stato un accademico, romanziere e sceneggiatore americano nato il 1 giugno 1950 a Enterprise, Alabama, e morto il 27 dicembre 1999 a Boston, Massachusetts. La sua vita è stata un tumultuoso viaggio all’interno del mondo delle lettere e del cinema, ed è ricordato per aver profondamente cambiato il genere horror.

Il grande Stephen King ha definito McDowell come “il più fine scrittore di opere da edicola in America”. McDowell è stato un prolifico autore, la cui influenza ha attraversato la letteratura e raggiunto l’industria cinematografica con la sua sceneggiatura più famosa, il film di Tim Burton del 1988, “Beetlejuice“. Prima della sua morte, stava anche lavorando a un sequel di Beetlejuice, rafforzando ulteriormente il suo impatto sul genere horror.

Nonostante la sua formazione accademica come uno studioso di Harvard e della Brandeis University, McDowell ha sorpreso con la sua capacità di affrontare argomenti cupi e trascendere i limiti del genere horror. Ha dimostrato una sensibilità per il gotico con una serie di romanzi horror ambientati nel suo Alabama nativo, attirando l’attenzione dei critici e dei lettori per la sua capacità di incorporare dettagli storici accurati nelle sue storie.

Una delle sue opere più famose, la serie “Blackwater” del 1983, è ancora oggi considerata un classico della letteratura horror. Questa serie, che si svolge nell’Alabama durante la Grande Depressione, presenta un’ardita combinazione di folklore del sud e soprannaturale.

McDowell ha scritto una serie di romanzi e storie brevi sotto pseudonimi come Axel Young, Nathan Aldyne e Preston Macadam. Ha collaborato con l’amico Dennis Schuetz su quattro romanzi gialli sotto lo pseudonimo Nathan Aldyne, e insieme hanno anche pubblicato due thriller psicologici sotto lo pseudonimo Axel Young.

La dedizione di McDowell al genere horror non si è limitata alla scrittura. Aveva una nota passione per la merceologia mortuaria, collezionando migliaia di oggetti correlati alla morte nel corso della sua vita. Dopo la sua morte, questa collezione è stata donata alla Northwestern University di Chicago, dove è stata esposta al pubblico nel 2013.

McDowell, nonostante i suoi successi, ha affrontato sfide personali, essendogli diagnosticato l’AIDS nel 1994. Nonostante questo, ha continuato a insegnare sceneggiatura alla Boston University e alla Tufts University, rimanendo un contributore talentuoso e rispettato alla letteratura e al cinema fino alla fine.

La vita e l’eredità di McDowell insegnano che la creatività non ha barriere. Indipendentemente dai temi scelti o dai generi esplorati, McDowell ha dimostrato che la bellezza e l’originalità possono brillare sempre di luce propria. Oggi, viene commemorato come un’ispirazione per gli scrittori di ogni genere, avendo segnato un impatto duraturo nel mondo della letteratura e del cinema.

 

 

Disponibilità dei libri (sempre aggiornato)

 

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

In asta un libretto mai visto prima della Società di Navigazione “Italia” di Genova dedicato ai “Bimbi a bordo” (anni ’50)

Rarissima pubblicazione, che non sembra censita dal Sistema Bibliotecario Nazionale che serviva anche come opuscolo pubblicitario (ma “di lusso”) per mostrare i divertimenti progettati per i bambini a bordo delle navi della Società di Navigazione “Italia”.

“Dopocena col mago”, il prezioso libro di Tony Binarelli: ricercatissimo oggi

Uscì nel 1973 per l’editore Campi di Foligno; non ristampato, in pochi anni sparì dai radar; un libro che svela i trucchi magici di Tony Binarelli, recentemente scomparso. Oggi copie del libro costano moltissimo e sono ricercate per i trucchi che vi sono descritti.

Che cos’è e come si legge il codice ISBN di un libro

Il codice ISBN, acronimo di International Standard Book Number, è un sistema di numerazione internazionale che identifica in modo univoco e duraturo un libro, una monografia o un prodotto editoriale simile in qualsiasi parte del mondo, aiutando così a evadere gli ordini, gestire le rese e, in generale, semplificare la gestione dell’intera filiera del libro.

Aprire uno scatolone di libri durante un’acquisizione e trovare… di tutto!

…da “Il ragazzo morto e le comete” di Goffredo Parise (Neri Pozza, 1951), a “Col di Luna” di Cino Boccazzi (Libreria Editrice Canova, 1947) a “L’innominabile” di Samuel Beckett (Sugar, 1960), senza tralasciare “Strategia del processo politico” di Jacques M. Vergès (Einaudi, 1969).

Eccezionale copia autografata del rarissimo “L’ippodromo” di Stefano Gentile (1923) in vendita per 13 euro

Un libro raro – presente in unica copia nel Sistema Bibliotecario Nazionale, presso la Biblioteca Francescana di Palermo – con delle scenette dedicate all’ippica e al mondo delle corse di cavalli. Un’opera con una copertina molto bella e che non può mancare nella biblioteca dell’appassionato.