"Ogni libro par che dorma, eppur sua è ogni orma"
librerie di Roma  /  
18 Aprile 2020

Quando presi “La giornata d’uno scrutatore” di Italo Calvino alla Simon Tanner

La giornata d’uno scrutatore, di Italo Calvino (Torino, Einaudi, 1963).

ROMA LIBRERIA SIMON TANNER – Via Lidia – Sabato 18 Aprile 2020 Confinato in casa per emergenza sanitaria, presento un ritrovamento precedente fatto nella libreria delle occasioni in oggetto, ove era stato avvistato, in prima edizione, un libro di Italo Calvino: La giornata d’uno scrutatore, che fu pubblicato da Einaudi il 28 febbraio 1963. Si tratta di un romanzo breve, in cui un intellettuale comunista viene chiamato in una giornata di domenica a fare da scrutatore in un seggio elettorale, situato all’interno del famoso Cottolengo di Torino. Il libro, rilegato in tela editoriale e con sovraccoperta illustrata da un disegno di Paul Klee, era prezzato, in condizioni perfette, a 15 € (E. P.)

Qui la copia più conveniente in vendita su eBay al costo di 19,40 €

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Due opere rarissime del poeta Edoardo Firpo: “Fiore in to Gotto” (1935) e “A vea scoverta de l’America” (1946)

Due rarissime prime edizioni del poeta genovese Edoardo Firpo (1889-1957), composizioni in dialetto genovese divenute negli anni sempre più introvabili. In asta su eBay.

Mauro Corona – Il soffio del gallo forcello

https://www.ebay.it/itm/255024014069

“La cucina futurista” di Marinetti & Fillia (Sonzogno, 1932): non chiamatelo “Menù” ma “Listavivande”

Prima edizione di questa celeberrima codificazione della cucina futurista pensata e redatta a quattro mani da Marinetti e Fillia. La tiratura ufficiosa fu di 6000 esemplari, tutti numerati a timbro al frontespizio.

“Mummenschanz” al mercatino di Porta Portese

ROMA PORTA PORTESE Domenica 20 Maggio 2018 Avvistato “Mummenschanz”, dai dati editoriali molto incerti. Il titolo è anche il nome del gruppo teatrale di mimi che produce spettacoli teatrali senza alcuna musica (gli attori sono conosciuti come i musicisti del silenzio).