"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

Rollerball: un mito di celluloide diventa libro

 

di Enrico Freda

 

È uscito per la prima volta in Italia (27 febbraio 2024), in volume singolo, Rollerball di William Harrison nella collana Gli Elfi di Occam Editore. Un volumetto pregevole, in sedicesimo piccolo, a cura e con una prefazione di Flavio Santi che firma anche una nota sul percorso editoriale del testo.

 

 

 

Occam Editore aveva fatto precedere la pubblicazione in volume unico da una silloge di racconti di Harrison intitolata sempre Rollerball pubblicata il 16 febbraio 2023, che includeva, oltre il racconto omonimo, altri sette testi dell’autore americano, La traduzione è però differente: Lisa Anna Anzolin nella raccolta, Flavio Santi nel volume unico.

Differente è anche la prefazione, specifica per la versione in volume unico di Rollerball, generale nel caso della raccolta di racconti.

Il racconto in originale uscì per la prima volta sul numero di settembre di Esquire nel 1973 con il titolo Roller Ball Murder e la prima volta in volume di autore singolo il 28 giugno 1974 per i tipi di William Morrow.

 

Dal racconto Harrison trasse la sceneggiatura per il film culto Rollerball del 1975 di Norman Lewison, da cui John McTierman ha tratto un remake omonimo nel 2002.

L’occasione di questa piccola recensione mi è gradita anche per segnalare due libri fantascientifici – di argomento affine – forse meno noti usciti un po’ di tempo fa che hanno entrambi come tematica l’elaborazione di “giochi” per distogliere la popolazione dal regime totalitario in cui sono immersi.

Il primo è In quel memorabile giorno (Les Jeux de l’esprit, 1971) di Pierre Boulle, tradotto da Lorenzo Fenogli, uscito per Rusconi nella Biblioteca Rusconi nel 1972, in cui il regime è “modernamente” scientista e tecnocratico. Mai più ristampato.

 

 

 

 

L’altro, ancora più sorprendente, se non altro perché non censito nel “Catalogo Vegetti della letteratura fantastica” di Ernesto Vegetti, è Qui parla Mosca di Julij Markovič Daniėl‘ (il meno noto del processo Sinjavskij/Terc del 1965-1966) in cui si immagina che l’autorità sovietica indichi una giornata per il «pubblico omicidio», in cui ogni uomo adulto ha la facoltà di uccidere. Il volume uscì in prima edizione in lingua russa [vedi ISFDB] (però stampato negli Stati Uniti) nel 1962 sotto pseudonimo e in prima edizione italiana presso Bietti nel 1966, con traduzione di Lucio Del Santo.

 

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

 

Su AMAZON

 

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Camera oscura” di Luca Moccafighe: quando l’abisso non solo ci guarda ma forse ci viene incontro

“Camera Oscura” è l’ultimo lavoro di Luca Moccafighe, classe 1969, già autore di saggi sugli artisti Jeff Buckley e Nick Cave (cantanti), Dario Fo; traduttore di Jack London, Georg Buchner (drammaturgo), Aleister Crowley (esoterista) e Lawrence Ferlinghetti (scrittore beat).

Su eBay c’è “Il Duce a Vicenza il 25 Settembre 1938”

“Il Duce a Vicenza” (Arti Grafiche delle Venezie, 1938), volume in occasione della visita di Benito Mussolini del 25 Settembre 1938; con una cartina dell’area vicentina disegnata da Neri Pozza.

“Biennale de Venise 1952”: il raro catalogo dei fondatori del Movimento CO.BR.A è in asta sottoprezzo

Importante e raro catalogo dei fondatori del Gruppo d’avanguardia artistica denominato Co.Br.A – Guillaume Corneille e Karel Appel – che attesta la loro presenza alla Biennale di Venezia del 1952 in rappresentanza dell’Olanda.

“Inactualité de l’art et Pataphysique suivi du Manuel de Survie” di Enrico Baj: originalissimo libro d’artista

“Inactualité de l’art et Pataphysique suivi du Manuel de Survie [with dedication to Corneille]” Libro d’artista tirato in 275 copie, Meravigliosa e originale opera di Enrico Baj. In asta su Catawiki.

Ayn Rand: una scrittrice che nessuno ricorda più, Donald Trump a parte!

Ayn Rand, scrittrice e filosofa americana di origine russa è oggi poco conosciuta e studiata in Europa, mentre in America è ancora un vero e proprio “faro” intellettuale per i politici più affermati – in Italia ebbe il momento di maggiore popolarità negli anni ’30 quando Baldini & Castoldi tradusse due suoi romanzi. Articolo di Alessandro Zontini.