"Sull'inutilità di certi libri sarebbe utile scrivere un libro"
News  /  
24 Gennaio 2018

Un altro “Strade blu” sopravvalutato. Il caso “Helter Skelter” di Vincent Bugliosi

Vincent Bugliosi era un avvocato americano e autore di importanti saggi (scomparso nel 2015); tra gli altri, ha scritto del caso JFK, su O. J. Simpson, su Bill Clinton e su George W. Bush. Dal 1969, fu lui a occuparsi del caso di Charles Manson e dell’assassinio della modella ventiseienne Sharon Tate. Un delitto che ha scosso tutta una generazione e che fa parlare ancora oggi scrittori, sociologi e criminologi in tutto il mondo. Il massacro (furono uccise cinque persone in tutto) avvenne nell’appartamento del regista Roman Polanski (marito di Sharon), non presente. Dopo i fatti di sangue cominciò a svilupparsi in America una specie di culto verso gli assassini, che poi – come una sorta di isteria delle masse – contagiò anche anche altri paesi, attraverso la musica, le produzioni popolari e l’arte.

Helter Skelter, di Vincent Bugliosi e Curt Gentry (New York, W. W. Norton, 1974) – prima edizione americana

Vincent Bugliosi scrisse un libro sulla vicenda Manson, dal titolo Helter Skelter (New York, W. W. Norton, 1974). Il libro fu stampato da un grosso editore, pertanto non è raro. Difatti è possibile trovare una prima edizione con sovraccoperta in buono stato per alcune decine di dollari americani. Le copie autografate, invece, possono arrivare a costare tra i 100 e i 200 dollari.

Seguirono altre edizioni negli anni. Viene considerato da alcuni librai americani come il saggio criminale più venduto della storia. Il titolo, sorprendente sotto tutti gli aspetti, vuole alludere a una spaventosa guerra razziale mondiale che l’assassino Charles Manson profetizzava per l’immediato futuro. E l’espressione trae a sua volta origine dall’omonima canzone dei Beatles di cui Manson era in qualche modo ossessionato.

Helter Skelter, di Vincent Bugliosi e Curt Gentry (Milano, Mondadori, 2006) – prima edizione italiana

In Italia il libro di Bugliosi approda solamente nel 2006 per la collana Strade blu di Mondadori. Alla stregua di molti altri libri usciti per la stessa collana, Helter Skelter si è fatto negli anni poco trovabile. Questo dipende dalla scelta editoriale di Mondadori di non mandare mai in ristampa i titoli di Strade blu. Neanche quelli che vanno esauriti subito.

Ne consegue che le poche copie in commercio, preda dei venditori online, raggiungono una fascia di quotazione che va da 50 a 100 euro. Valutazione poco credibile, soprattutto se si tiene conto che le prime edizioni americane costano molto di meno. Resta da vedere se ci sarà qualche libraio o venditore che ne proporrà una copia a un prezzo più abbordabile.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Arrestato Cesare Battisti: ri-facciamo il punto della situazione dei suoi libri!

Con l’arresto e la traduzione in un carcere italiano dell’ex terrorista e scrittore Cesare battisti, si è scatenata una caccia ai suoi libri, dei quali il primo (“Travestito da uomo”) è già raro. Al Salone della Cultura di Milano presenti due libri con dediche autografe.

“La tenda rossa” di Umberto Nobile (1969): memorie di neve e di fuoco nell’epoca d’oro delle esplorazioni

ROMA PORTA PORTESE Domenica 20 Dicembre 2020 In una bancarella di Via Parboni è stato avvistato, qualche domenica fa, in prima edizione della Mondadori il libro: “La tenda rossa: memorie di neve e di fuoco”, pubblicato a novembre 1969 nella collana Le Scie, scritto dal generale, esploratore e ingegnere Umberto Nobile (1885-1979).

“La trilogia del cacciatore di libri” a Fontanellato (PR) il 22, 23 e 24 marzo 2019

Alla Fiera di Fontanellato (22-24 marzo 2019) esordisce la “trilogia del cacciatore di libri” di Simone Berni; libro origami in omaggio come gadget a tutti gli acquirenti.

“Usi e costumi” (De Luigi, 1944): nel mito – censurato – della grande giornalista Irene Brin

Irene Brin (pseud.) era in realtà la giornalista Maria Vittoria Rossi (1911-1969), di cui il regime fascista aveva già censurato un libro precedente. “Usi e costumi” è una raccolta di brillanti e arguti articoli della giornalista sulla moda e sui costumi dei tempi (galateo, stare in società, vestirsi ecc.). Ma con un taglio troppo cosmopolita per essere graditi al Fascismo.

Volete lasciare un “Tallone” e un “Mardersteig” da intenditori in asta su eBay a 20 euro?

Due aste molto calde su eBay, per pregiate edizioni di Alberto Tallone e delle Officine Bodoni di Giovanni Mardersteig. A prezzi al momento bassi…