"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

 

Un mito per intere generazioni di bambini (e non solo)

 

Winnie the Pooh è il celebre orsacchiotto-bambino ideato dalla fantasia di Alan Alexander Milne (1882-1956), protagonista di una fortunata serie di romanzi, a partire dal 1926 e che poi hanno avuto innumerevoli trasposizioni nel mondo dei fumetti, dell’illustrazione, del cinema e della televisione.

L’orsacchiotto Ninni puf, di Alan Alexander Milne (Milano, Genio, 1936). Prima edizione italiana. Copertina fin qui conosciuta.

In Italia il piccolo orsacchiotto arrivò nel 1936. La prima edizione, salvo smentite, viene tutt’ora unanimemente considerata L’orsacchiotto Ninni Puf, di Alan Alexander Milne (Milano, Genio, 1936); edizione stampata materialmente dalla Tipografia Stampa Moderna). Traduzione dall’americano di Lila Jahn, con numerose illustrazioni di Ernest H. Shepard. La copertina originale non è molto nota, tra l’altro l’edizione può essere considerata piuttosto rara, presente solamente nella Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, nella Biblioteca Nazionale Braidense di Milano e nella Biblioteca Carilibri della Fondazione Alberto Colonnetti di Torino.

 

Una copertina che non ti aspetti!

W. M. mi fa però notare una copia apparentemente della stessa prima edizione Genio di Milano anno 1936 (mese agosto) dotata di tutt’altra copertina. Ancora in cerca di spiegazione! L’aspetto esteriore fa pensare a un’edizione pirata. Succedeva spesso, soprattutto quando il “pezzo” piratato stava avendo successo. E questo era il caso del libro in esame. Ma potrebbe, più semplicemente, trattarsi di una seconda copertina non annunciata. O forse della prima.

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Quando Mussolini rischiò di morire”: uno studio di Paolo Cacace sulle malattie del duce

ROMA MERCATINO DI MONTEVERDE Viale dei Quattro Venti, Venerdì 18 Settembre 2020. Avvistato “Quando Mussolini rischiò di morire: la malattia del duce fra biografia e politica (1924-1926)” di Paolo Cacace (Fazi, 2007).

Il rarissimo “Menu e Dossier” di Federico D’Amato. È stato rastrellato?

Ricompare a distanza di molti anni una copia del rarissimo libro “Menu e Dossier” di Federico U. D’Amato (Milano, Rizzoli, 1984), su Comprovendolibri. Sottotitolo esplicativo: Ricordi e divagazioni di un poliziotto gastronomo. Il libro è stato rastrellato?

“Casomaicipenso”, nuovi dialoghi surreali con Pasquale Langella (…e i suoi clienti)

Una nuova raccolta di esilaranti aforismi del libraio napoletano Pasquale Langella che presenta i suoi “Nuovi dialoghi surreali” in “Casomaicipenso” (Edizioni Langella, 2020), che è il seguito del bestseller “Stupidario librario” del 2017.

Harley Davidson: MI PIACCIONO LE PECORE. E MOLTO LE GALLINE di Sergio Talamo RARO libro cult, in asta

Mi piacciono le pecore. E molto le galline (Dieci anni di pubblicità Harley-Davidson), a cura di Sergio Talamo (Milano, Numero Uno, 1995). Veramente un libro cult sul mito Harley-Davidson, attivamente ricercato e spesso in asta raggiunge quotazioni proibitive.