"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

Dante e la Francia, di Lionello Fiumi (Verona, Accademia di agricoltura scienze e lettere, 1965).

 

L’esemplare in asta – l’asta chiuderà alle h. 20:46 circa del 6 aprile 2021.

 

Lionello Fiumi (1894-1973), nato a Rovereto, è stato uno scrittore e poeta tra i più noti della sua epoca. Dopo aver superato alcuni problemi nervosi adolescenziali, trasferendosi in nord Europa, comincia  a crescere in lui la passione per la poesia. In Italia, dove ritorna a vent’anni, stampa la sua prima raccolta, Polline (Milano, Studio Editoriale Lombardo, 1914); importante per l’Appello neoliberista. Da quel momento, per conoscendo, apprezzando e tenendo in considerazione la nascente avanguardia futurista, con la quale parimenti predilige una poesia a “versi liberi”, conscio che vada assolutamente superato il passatismo classicista italiano, ancorato a schemi preimpostati, egli va decisamente in direzione di una “terza via”.

Nell’Appello neoliberista della sua prima opera egli inaugura il movimento che poi sarà detto  Avanguardismo, e che troverà il suo centro ideologico di “speciazione” presso la rivista La Diana.

Fiumi rivendica la struttura libera dei suoi versi poetici – ma non futurista. Come accennato, egli non è del tutto contrario al Futurismo in sé, che anzi considera uno sprone per la gioventù, apportatore di energia creativa e rinnovamento fattivo. Tuttavia, lo deplora quando il Futurismo si ripiega su se stesso, andando alla ricerca dell’eccesso e dell’assurdo.

Si trasferirà poi a Parigi, dove rimarrà fino al 1940 diventando un paladino della cultura italiana con innumerevoli interventi in vari settori, scrivendo, traducendo e presentando.

Armand Monjo (1913-1998) è stato un poeta francese che ha insegnato lingua e letteratura italiana; ha combattuto come militante della Resistenza francese (FTP) durante la seconda guerra mondiale.

 

Dalla scheda del venditore:

“Lionello Fiumi. Di Verona: Accademia Di Agricoltura Scienze E Lettere 1965. Ecco una copia molto buona di “Dante E La Francia” di Lionello Fiumi. Una bella copia di presentazione, inscritta a metà titolo. Fascicolazione: 67pp. Legato nella brossura originale; C’è un po’ di usura, segni e sporcizia, sgualciti ai bordi e con qualche graffio. Contenuto: con il segno occasionale e leggera viraggio. Si prega di vedere le immagini per una descrizione più dettagliata.”

 

 

Disponibilità di ulteriori copie (sempre aggiornato)

 

Dante e la Francia / Lionello Fiumi, Editore: Verona, 1965

EUR 42,00 circa
Disponibile su ABEBOOKS
Compralo Subito per soli: EUR 42,00 circa
Compralo Subito

 

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Giardini perduti, Vasco Rossi e Caino: oggi al mercatino di Porta Portese

ROMA PORTA PORTESE Domenica 9 Febbraio 2020 Mercatino movimentato oggi, con l’avvistamento di interessanti libri su Vasco Rossi, sui vinti che “subiscono” la storia, sui giardini segreti di Roma e sui meccanismi cognitivi della mente umana.

Come si fa a comprare bene? Prima di acquistare: cercate cercate cercate! Il caso Eldonejo

Eh, sì! Il prezzo è importante quando si decide di acquistare un libro raro, usato, di seconda mano o fuori commercio. Non sempre è possibile fare l'affare trovando quanto desiderato nella bancarella o nel cesto dei libri a 1 €. Sul web, per esempio, le offerte per lo...

Disperatamente in cerca di una copia di “Fuorilegge al Sud” di Antonio Manuppelli

Un destino segnato per le copie di “Fuorilegge al Sud” di Antonio Manuppelli (Editrice Sapere, 1980) che finiscono invariabilmente in Puglia, quasi sempre in provincia di Foggia.

Biancardi o Bianciardi? Quando una lettera sbagliata in un titolo può cambiare tutto

“Bianciardi com’era” di Mario Terrosi (Il paese reale, 1974): un libro già molto raro di per sé, che si fa introvabile grazie a una lettera sbagliata – storia curiosa di un libro curioso, su di un autore che è un mito consolidato del ‘900.

Angelo Paratico vince il premio letterario Milano International!

Angelo Paratico, di cui già a Maggio 2019 avevamo dato notizia dell’uscita in lingua italiana del suo romanzo controverso “La settima fata” (Edizioni Gingko), vince il premio letterario Milano International.