"non esiste l'ultimo libro, ma solo il più recente"

Moi Ver: Paris: 80 photographies, di Fernand Léger. (Paris, Éditions Jeanne Walter, 1931)

Paris: 80 photographies, di Moi Ver; prefazione di Fernand Léger. (Paris, Éditions Jeanne Walter, 1931). Libro in formato quarto, 29,4 x 22 cm; 78 pagine con fotografie in bianco/nero. Tiratura originale di 1.000 esemplari.

L’esemplare in vendita su eBay

Uno dei libri fotografici più importanti (e più rari) nella storia di quest’arte, Moi Ver: Paris: 80 photographies, pubblicato per la prima volta nel 1931 da Éditions Jeanne Walter, era già proiettato nel futuro con i suoi fotomontaggi d’avanguardia, nelle foto sovrapposte delle strade e delle industrie della città, per non parlare della sua grafica avveniristica. Eppure il destino avverso colpì questa pubblicazione: si calcola infatti che il 95% della tiratura fu distrutta da un’alluvione della Senna; sarebbero sopravvissute solo una quarantina di copie. La copia d’archivio dell’editore finì nella collezione privata dello stilista Karl Lagerfeld (1933-2019).

Anche se non lo dice da nessuna parte nel libro, giusto per non perdere la sua storia, il libraio afferma, sotto la sua piena responsabilità, che la copia di cui è in possesso fu portata in Argentina nel 1939 dall’artista austriaca Mariette Lydis (1887-1970) dopo il suo soggiorno a Parigi.

 

Quanto è importante questo libro

L’autore, Moi Ver (1904-1995), nato Moses Vorobeichic, poi cambiato in Moshé Raviv-Vorobeichic, è stato un fotografo ebreo-lituano. Poco più che ventenne, si è immatricolato al Bauhaus, frequentando corsi con Paul KleeWassily Kandinsky e Josef Albers , e da lì è partito per partecipare all’Ecole Photo One di Parigi.

Dopo la sua permanenza a Dessau, Moï Ver ha avuto un periodo straordinariamente produttivo. In Paris 80 Photographies il suo stile visionario di immagini e layout d’avanguardia hanno ispirato da allora molti fotografi e direttori artistici. Paris 80 Photographies contiene collage e doppie esposizioni di cui non si conosce l’esistenza come stampe fotografiche reali. È come se il fotografo avesse scelto intenzionalmente il libro come ultima forma di espressione fotografica. Probabilmente Paris ha rappresentato il libro fotografico come mezzo e forma d’arte indipendente. Osservando le fotografie riprodotte, sembra quasi di avere davanti agli occhi una pubblicazione degli anni ’60.

I lavori pubblicati nel libro risalgono al 1927. Sono visibili influenze surrealiste e Bauhaus, così come il lavoro di artisti come Man Ray o Hannah Höch. Il monumentale film di Fritz Lang, Metropolis, o il film di Walther Ruttmann: Berlin – Die Synfonie der Grosstadt furono entrambi presentati in anteprima nel 1927. Moï Ver avrebbe sicuramente visto entrambi questi film e ci sono evidenti riferimenti nel suo lavoro. La sua Parigi, la sua metropoli, è in movimento, brulicante di energia cinetica,

 

L’opera è stata ristampata nel 2004

Va assolutamente specificato che il libro che appare in vendita su eBay non è un facsimile, bensì la copia n. 148 (su mille) dell’edizione originale stampata a Parigi da Éditions Jeanne Walter nel 1931. 

Paris 80 Photographies di Moï Ver è stata infatti ristampata dalle Éditions 7L di Parigi nel 2004. Si tratta di una splendida ristampa di uno dei fotolibri più importanti, più belli, più rari e più costosi. Anche questa ristampa, nelle intenzioni, era stata limitata a 1.000 esemplari – esattamente come l’originale. Ne furono però realizzate 500 copie extra. Si tratta di una brossura con sovraccoperta, formato di 22 x 29,3 cm con 80 fotografie in bianco e nero, 84 pagine non numerate. Copyright di Maya Raviv-Vorobeichic, riproduzione e stampa di Steidl di Göttingen; introduzione di Fernand Leger. Riproduzione fedele dell’edizione originale del 1931; ci si è basati sulla copia della collezione di Karl Lagerfeld, probabilmente l’unica copia disponibile. La copia è stata scrupolosamente scansionata e riprodotta fedelmente all’originale.

 

 

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Scoperta una nuova edizione italiana de “La macchina del tempo” di H. G. Wells?

Si segnala una edizione italiana de “La macchina del tempo” di H. G. Wells (della Mundus di Milano, anno 1937) che pare sconosciuta ai cataloghi consultati e all’Opac Sbn.

“Gli impressioni di Manciu-Cuo”: la rarissima edizione per la missione del Partito Fascista in Giappone e Manciuria nel 1938

Il libro è un instant-book confezionato a tempo di record come dono speciale per i membri italiani della delegazione del Partito Nazionale Fascista in visita diplomatica in Giappone e Manciukuò nel febbraio del 1938. Rarissimo, fu stampato nella capitale Changchun dello stato-fantoccio del Manciukuò.

MARILYN DILLO TU!-FLORIANA MAUDENTE-EDIZIONI VITAGLIANO 1A EDIZIONE 1962

Marilyn, dillo tu!, di Floriana Maudente (Milano, Vitagliano, 1962); presente in sette biblioteche italiane, comunque è un pezzo raro. Floriana Maudente è stata una critica e giornalista di cinema, compagna di Giancarlo Fusco (1915-1984) che а sua volta è stato un...

“L’inferno del Bibliofilo” di Charles Asselineau: tre edizioni per un classico della bibliofilia

ROMA BANCARELLA IN VIA ARENULA Martedì 22 Dicembre 2020 Avvistato “L’inferno del bibliofilo” di Charles Asselineau (Roma, Biblioteca del Vascello, 1993).

Una copia dell’eccezionale “Gomorrah Girl” (prima edizione 2011) di Valerio Spada: sottoprezzo in asta

Ebbene sì: a poco più di 20 euro sta andando via in asta su Catawiki un libro che sarà tra i più ricercati dei prossimi decenni. Il giovane fotografo Valerio Spada, con “Gomorrah Girl” (Cross Editions, 2011) ha confezionato su carta fragilissima, un capolavoro incentrato sull’efferato omicidio della quattordicenne Annalisa Durante nel 2014 a Forcella.