"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

 

Aeropoema futurista delle Torri di Siena, di Dina Cucini (Roma, Edizioni futurista di “poesia”, 1942).

Brossura editoriale; formato di 17 x 24,4 cm circa; 37 pagine.

 

 

 

 

 

Chi è l’autrice?

Dina Cucini nasce a Siena nella contrada della Selva il 10 Aprile 1905. Ben presto le vicende familiari la portarono lontano dalla città toscana trasferendosi a Genova ma non perdendo mai i contatti con la sua città Natale. Ed è proprio a Siena che Dina Cucini iniziò a farsi conoscere grazie alle sue doti artistiche e grazie all’incontro con Marinetti il 18/08/1937 in occasione del II° Concorso di Poesia Bacchica che la vide vincitrice, a pari merito, con la poesia “Al vino”.

Continuando la collaborazione con Marinetti, Dina iniziò a girare l’Italia per effettuare serate di declamazione della poesia futurista che la porterà a partecipare e a vincere il premio letterario “Al poeta originale” a Bologna nel 1939. Grazie a questa vittoria riuscì a pubblicare nel 1942 l’unica sua raccolta “L’aeropoema futurista delle Torri di Siena“. [fonte: www.blog.libero.it/dinacucini – joedg10]

 

Di cosa parla il libro?

L’unica raccolta della poeta futurista senese Dina Cucini.

 

 

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Due “parole per” Gianni Mura: ci ha lasciati un maestro di giornalismo (e un poeta)

Con il ricordo del giornalista Gianni Mura c’è il pretesto per parlare di copie con dediche autografe: cose da fare e cose da non fare.

Non illudetevi: dei libri non ci si può liberare: lo dicono Carrière e Umberto Eco

ROMA LIBRERIA FELTRINELLI Viale Marconi Mercoledì 12 Maggio 2021 Avvistato “Non sperate di liberarvi dei libri”, di Jean-Claude Carrière un libro che mette a confronto due grandi bibliofili dei tempi moderni.

GIACOMO LAURI – VOLPI – L’EQUIVOCO – rarissimo copertina rossa 1938

Prima edizione di un libro fattosi molto raro nella sua brossura originale. Autobiografia molto interessante.

Un pezzo raro di fantapolitica: il famoso “5 anni di governo Togliatti” (1953)

Un raro opuscolo di fantapolitica degli anni ’50, dove l’anonimo autore ventila l’ipotesi (mai verificatasi) di un Governo Togliatti con conseguenze disastrose per l’Italia, con attentati politici, morti misteriose di figure di primo piano, fino allo scioglimento della Repubblica nel 1953 quando l’Italia entra nell’orbita sovietica.

“I giovani” di J. D. Salinger (Milano, Il Saggiatore, 2015) – raro – ritirato dal commercio – 55 €

Tutto ruota attorno al celebre scrittore americano, ma anche un po’ misantropo e misogino, J. D. Salinger, a suo tempo il Tribunale di Milano emise un’ordinanza di ritiro dal mercato di un libro (“I giovani” – raccolta di tre racconti) uscito nel 2015. All’epoca se ne parlò sui siti specializzati di libri, uscirono le solite recensioni concordate, ma alla fine il “segno” non rimase. Diciamoci la verità, senza ipocrisie, chi se lo sarebbe ricordato se non fossimo stati costretti a ricordarcene dagli eventi che incalzavano?