"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

ROMA PORTA PORTESE Domenica 31 Maggio 2020 Storia di Monica, di Andrew Morton (Milano, Sonzogno, 1999). Ecco un libro per la serie “Loro non vogliono“, intendendo, con tale espressione, quel coacervo di pubblicazioni (libri, opuscoli, stampati, instant-book) che spesso fioriscono, in verità anche a sproposito, intorno a famosi personaggi (politici, artisti, cantanti, sportivi, attori), di cui si svelerebbero pregi (pochi) e difetti (tanti) e dei quali ultimi gli interessati preferirebbero mantenere il segreto. L’autore del libro è Andrew Morton (classe 1953), giornalista inglese famoso per aver dato alle stampe biografie di personaggi reali (suo il bestseller Diana. Her true story del 1992) o su celebrità (come Madonna o Tom Cruise). A onore del vero, occorre precisare che non sempre i libri di questo scrittore risultano autorizzati, contenendo spesso affermazioni contestate. Il titolo di cui si parla ora è Storia di Monica raccontata da lei stessa a Andrew Morton, pubblicato da Sonzogno di Milano in prima edizione a febbraio (ma stampato a marzo) 1999. Si tratta della traduzione in italiano del libro: Monica’s story, che venne edito negli Stati Uniti nello stesso 1999 da St. Martin’s Press.
“Monica” è naturalmente Monica Lewinsky (oggi psicologa, nata nel 1973), ex stagista alla Casa Bianca, nota per essere la protagonista del cosiddetto sexygate durante la presidenza di Bill Clinton a metà degli anni ’90 del secolo scorso. Il volume, in formato ottavo grande e provvisto di un corredo fotografico interamente a colori, costava, in ottime condizioni, 8 € (E. P.)

Una copia del libro in vendita su eBay al costo di 3,90 € spedizione inclusa.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Superate Questa Linea Rushdie 1ed 2007 Oscar Mondadori Rarissimo Saggi Articoli

Molto ricercato questo saggio del controverso Salman Rushdie (nato nel 1947), scrittore e saggista indiano naturalizzato britannico, autore di opere di narrativa in gran parte ambientate nel subcontinente indiano. Il suo stile narrativo, che amalgama il mito e la fantasia con la vita reale, è stato descritto come collegato al realismo magico. 

“Tutti i libri del mondo” in una volta sola: l’esordio di Mario De Martino è da record!

Straordinaria carrellata di “affreschi”, in capitoli auto-conclusivi sui maggiori aspetti del collezionare, conservare, catalogare e (perfino) rubare i libri. L’esordio nella bibliofilia di Mario De Martino è già una pietra miliare. Recensione di Carlo Ottone.

Sessanta piccoli libri indiani

Il pittore orvietano Giuseppe Brocchi fu ‘sconfitto’ dagli inglesi in Africa (conflitto del 1935-1936), deportato a Yol in India (distretto di Kangra, nello stato federato dell’Himachal Pradesh), dove trascorse un lungo periodo nel campo n. 27. Da un quadernetto si è recuperata la lista di lettura, il progetto di una piccola biblioteca personale. Articolo di Aldo Lo Presti.

“Esortazione ai medici della peste”, di Albert Camus (Bompiani 2020) 25 €

Raro, esaurito, mai andato in commercio: la Bompiani nel 2020 ha stampato delle copie (poi date in omaggio ai lettori) di un testo preparatorio di Albert Camus al suo romanzo “La peste” del 1947, inedito in italiano.

“Le lettere di Fantozzi” di Paolo Villaggio in bancarella

ROMA PORTA PORTESE Domenica 3 Marzo 2019 Avvistata una copia della prima edizione di “Le lettere di Fantozzi”, di Paolo Villaggio (Rizzoli, 1976).