"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"
Cinque anni a Milano, di Uliano Lucas (foto); testi di Franco Ramella e Ermanno Rea; design di Davide Danti (Torino, Tomaso Musolini, 1973).

Il libro in asta su Catawiki

Uliano Lucas (nato a Milano nel 1942) è un fotoreporter italiano famoso per aver realizzato per decenni reportage per importanti giornali e riviste italiane, documentando temi sociali scottanti e controversi come la contestazione giovanile (in particolare il ’68), le proteste di piazza, l’immigrazione, l’industrializzazione, le carceri, i manicomi.

Alcune foto all’interno sono di di Massimo Vitali. Libro di 212 pagine, in formato grande, 22 x 24 cm.

 

 

Disponibilità ulteriore del libro (sempre aggiornato)

 

Cinque anni a Milano, LUCAS Uliano, Musolini, Torino, 1973

EUR 200,00
Disponibile su ABEBOOKS
Compralo Subito per soli: EUR 200,00
Compralo Subito

 

 

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Le vendite di libri in Italia prima, durante e dopo il lockdown – Il Libraio

https://www.illibraio.it/news/editoria/vendite-libri-italia-dati-1387068/

“Iside svelata” di Madame Blavatsky alla Libreria Arion

ROMA LIBRERIA ARION CENTRO COMMERCIALE EUROMA DUE – Martedì 12 Maggio 2020 “Iside svelata” di Helena P. Blavatsky (Armenia, 1990) è il libro di cui si parla oggi ricordando un vecchio ritrovamento alla Libreria Arion di Euroma Due.

I due introvabili volumi di “Casa Savoia” di Paolo Schicchi

“Casa Savoia” dell’anarchico antifascista Paolo Schicchi è una vera e propria requisitoria della famiglia reale – la genesi dei due volumi è legata alle vicissitudini del suo autore esiliato e condannato dall’Italia fascista.

Le frontiere della critica di Sergio Pautasso con dedica a Tonino Guerra

Un grande saggio di un grande protagonista dell’editoria italiana della seconda metà del ‘900, con una dedica speciale.

Aldo Lo Presti: l’editore più elusivo che ci sia: mettetevi l’anima in pace, difficilmente avrete i suoi libri!

A tu per tu con un vero e proprio “elemento editoriale non identificato”, una figura la cui presenza influenza autori, editori e perfino le “cacce” bibliofile, editore egli stesso, anche se la parola lo fa quasi inorridire, fine conoscitore di libri (questo si potrà dire, almeno, no?): signore e signori: Aldo Lo Presti.