"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

Complotto contro la Chiesa, di Maurice Pinay [pseud.] (Roma, Tipografia Dario Detti, 1962)

Questo libro causò la scomunica di Sáenz y Arriaga

 

Complotto contro la Chiesa, di Maurice Pinay [pseud.] (Roma, Tipografia Dario Detti, 1962) è un saggio polemico, scritto a più mani e firmato con uno pseudonimo, facente capo a eminenti prelati cattolici messicani tra cui il teologo Joaquín Sáenz y Arriaga (1899-1976). Il libro non ebbe un editore classico, ma fu stampato da una tipografia commerciale romana. Il testo critica apertamente il Concilio Vaticano II ed all’epoca fu molto popolare tra i cattolici cosiddetti “tradizionalisti” e fu polemicamente distribuito tra i padri conciliari. Il principale responsabile della pubblicazione, Sáenz y Arriaga, fu scomunicato nel 1972 dalla Conferenza dei Vescovi Cattolici del Messico. Egli infatti, nel frattempo era diventato il primo a proporre la posizione teologica del Sedevacantismo, dottrina ritenuta eretica dal Vaticano.  Tale dottrina sostiene che, dopo la morte di Papa Pio XII, vi è stata una sede vacante a Roma perché i pontefici successivi hanno sposato gli insegnamenti eretici del Concilio Vaticano II. Il libro è stato ristampato da Edizioni Effedieffe di Roma nel 2015 e da Omnia Veritas nel 2017 (stampato in Francia).

 

Ma ci sono anche tre libri proibiti messicani

Dello stesso autore, molto interessanti sono anche tre libri (stavolta firmati col vero nome) – uno uscito nell’imminenza della scomunica e gli altri due subito dopo: La nueva iglesia montiniana (Messico, senza editore,1971); Por Qué Me Excomulgaron ¿Cisma O Fe? (Messico, senza editore, 1972); Sede Vacante: Paolo VI no es Papa legítimo (Messico, senza editore, 1973). Molto rari, possono eventualmente essere rintracciati su MercadoLibre Mexico.

 

 

Disponibilità dei libri su eBay (sempre aggiornato):

 

 

 

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Quest’anno Oreste Del Buono avrebbe compiuto 100 anni! Di lui due perle bibliofile quasi introvabili!

Quest’anno Oreste Del Buono avrebbe compiuto 100 anni. Il bibliofilo medio ricorda di quest’autore innumerevoli spunti per letture e consigli di libri buoni e autori validi ma poco conosciuti. Del Buono era una penna invidiabile, affidabile ma senza catene, lucido ma sognatore, rigoroso ma libero. Alcuni suoi libri rivestono grande interesse bibliofilo, come i due che fece ritirare dal suo editore.

CESENA: C’ERA UNA VOLTA IL LIBRO Sabato 18 e Domenica 19 Febbraio 2023: la Fiera entra nel vivo

Ore 13 – Cosa stiamo vedendo in giro? libro scandalo di Michael Jackson sulle accuse infamanti al re del pop: sia l’edizione in inglese che quella in spagnolo: entrambe al limite dell’introvabilità. Noi di Zamjatin, uno dei più grandio romanzi distopici, anticipatore di Orwell e del suo Grande Fratello in 1984. Le angosce di Satana, la prima edizione italiana del romanzo culto della scrittrice vittorinaa Marie Corelli, la rivale di Bram Stoker. Le lacrime del pagliaccio, il primo e quasi sconosciuto romanzo di Maurizio De Giovanni. Nessuno ce l’ha in collezione: Identificazione. Per una mostra che non c’è mai stata e il caso Cassetti. I due libri (ma in realtà tre) di Gino Armuzzi, il Charles Bukowski italiano. Il libro della beffa di Elena Ceausescu.

“Libri sui libri” che forse non avete ancora: tutti in offerta su Libraccio

Quattro libri sui libri che forse vi sono sfuggiti in questi anni, tutti in offerta su Libraccio a prezzi veramente stracciati – consigli per l’angolo buono della vostra libreria.

In questo libro in asta la foto di Gian Butturini che ha fatto scandalo e ha creato un caso di razzismo nel 2019

“Terza età? Non esiste”, di Gian Butturini (Tranchida, 1992), un libro che va acquistato principalmente per la presenza di una foto che 27 anni più tardi sarà al centro di un “affaire” spinoso e dalle conseguenze devastanti per il buon nome del fotografo e del curatore del libro.

Qualche libro di Milva per un ricordo della pantera di Goro… ed è subito caccia agli autografi

Ci ha lasciati la grande cantante Milva, la pantera di Goro. Maria Ilva Biolcati (nata nel 1939). La sua statura artistica è stata riconosciuta dalle repubbliche italiana, francese e tedesca, che le hanno conferito alcune tra le più alte onorificenze. È caccia al materiale autografato.