"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

Quando Simenon si firmava Georges Sim (e non solo…)

Simenon è un campo di ricerca e di indagine bibliofila pressoché sterminato. Questo non vuol essere che un assaggino, uno spicchio di bontà per dare un’idea – soltanto una pallida idea – dei tesori che questa ricerca racchiude. Consiglio il cacciatore di addentrarsi in questo universo con molta cautela. Abbagli, false attribuzioni, nomi di autori apparentemente inesistenti, possono complicare assai il suo cammino. Ci vuole studio e risolutezza, per non inciampare nel primo Brulls che ti capita. Sperando che capiti.

C’è un numero quasi sterminato di racconti del celebre scrittore belga di lingua francese Georges Simenon firmati da pseudonimi più o meno stravaganti. Uno dei più “normali” fu senza dubbio il semplicissimo e per nulla criptico Georges Sim. I collezionisti e gli intenditori lo sanno molto bene e rastrellano sistematicamente le copie esistenti dovunque, dai mercatini fino ai portali di settore, primo fra tutti eBay. Tra i tantissimi titoli, mi colpisce la copertina di Un monsieur libidineux, di Simenon (Georges Sim) (Paris, Éditions Prima, 1927). Questa è la prima edizione francese, dubito che sia stato mai tradotto in italiano.

In Italia, tra i più rari c’è La bella senza nome, di Cristiano Brulls (ma sempre Georges Simenon) (Firenze, Salani, 1933), anch’esso con una bellissima copertina a colori. Lo si ammira presso la Collezione Zontini a Cremona. Sfogliabile in 6 biblioteche appena, sparse per il territorio nazionale, poi basta. Anni fa una copia credo che fu battuta per oltre 200 euro proprio su eBay.

Ci sono però collezionisti che giurano che il titolo più difficile da trovare, sebbene assai più recente, è Marie la strabica, di Georges Simenon; traduzione di Elena Cantini (Milano, A. Mondadori, 1963). Niente pseudonimo, stavolta. Naturalmente stiamo parlando del libro originale (non della ristampa Adelphi del 2019) e soprattutto stiamo parlando del libro con sovraccoperta.

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Un libro della Apple del 2016 (introvabile) che è già nella storia del design contemporaneo

Libro rarissimo della Apple del 2016, già introvabile; uno straordinario esempio di design contemporaneo. È un libro di foto delle creazioni Apple, che ha lo scopo di mostrare la storia dell’azienda dal 1985 attraverso le immagini dei suoi prodotti di punta.

Un libro da aggiungere alla collezione su Bob Marley: “La vita e le canzoni del profeta rasta” (Nath & Company, 1997)

Fari puntati su una piccola, piccolissima casa editrice napoletana, la Nath & Company, che ha all’attivo qualche decina di titoli (l’OPAC SBN ne conta una trentina ma forse ce ne saranno altri). Tra di questi un libro che non può mancare in una collezione dedicata al grande interprete della musica reggae.

“Lord Ruthwen o I Vampiri” di Lord Byron [John W. Polidori] (Napoli, 1826)

Rarissima prima edizione italiana impressa a Napoli nel 1826 presso R. Marotta e Vanspandoch de “Lord Ruthwen o i Vampiri” di John W. Polidori, inizialmente attribuita a Lord Byron.

“Bibbia copta” del 1850 illustrata in asta sottoprezzo – 160 euro

manoscritto del XIX secolo illustrato con bellissime icone e scritto su pelle di capra; trattasi di una Bibbia / libro di preghiere, scritta nella lingua Ge’ez.

“Il libro del Cortegiano” di Baldassarre Castiglione: edizioni impensabili al mercatino…

ROMA PORTA PORTESE Domenica 3 Luglio 2022 “Il libro del Cortegiano” di Baldassarre Castiglione, tra edizioni cinquecentesche e ristampe moderne.