"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

Quando Simenon si firmava Georges Sim (e non solo…)

Simenon è un campo di ricerca e di indagine bibliofila pressoché sterminato. Questo non vuol essere che un assaggino, uno spicchio di bontà per dare un’idea – soltanto una pallida idea – dei tesori che questa ricerca racchiude. Consiglio il cacciatore di addentrarsi in questo universo con molta cautela. Abbagli, false attribuzioni, nomi di autori apparentemente inesistenti, possono complicare assai il suo cammino. Ci vuole studio e risolutezza, per non inciampare nel primo Brulls che ti capita. Sperando che capiti.

C’è un numero quasi sterminato di racconti del celebre scrittore belga di lingua francese Georges Simenon firmati da pseudonimi più o meno stravaganti. Uno dei più “normali” fu senza dubbio il semplicissimo e per nulla criptico Georges Sim. I collezionisti e gli intenditori lo sanno molto bene e rastrellano sistematicamente le copie esistenti dovunque, dai mercatini fino ai portali di settore, primo fra tutti eBay. Tra i tantissimi titoli, mi colpisce la copertina di Un monsieur libidineux, di Simenon (Georges Sim) (Paris, Éditions Prima, 1927). Questa è la prima edizione francese, dubito che sia stato mai tradotto in italiano.

In Italia, tra i più rari c’è La bella senza nome, di Cristiano Brulls (ma sempre Georges Simenon) (Firenze, Salani, 1933), anch’esso con una bellissima copertina a colori. Lo si ammira presso la Collezione Zontini a Cremona. Sfogliabile in 6 biblioteche appena, sparse per il territorio nazionale, poi basta. Anni fa una copia credo che fu battuta per oltre 200 euro proprio su eBay.

Ci sono però collezionisti che giurano che il titolo più difficile da trovare, sebbene assai più recente, è Marie la strabica, di Georges Simenon; traduzione di Elena Cantini (Milano, A. Mondadori, 1963). Niente pseudonimo, stavolta. Naturalmente stiamo parlando del libro originale (non della ristampa Adelphi del 2019) e soprattutto stiamo parlando del libro con sovraccoperta.

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Ennio Flaiano Tempo di uccidere LONGANESI 1947

Tempo di uccidere, di Ennio Flaiano (Milano, Longanesi, 1947).

L’inchiostro rosa di Anna Paratore: alla scoperta dei romanzi di Josie Bell degli anni ’90

Dietro lo pseudonimo di Josie Bell si cela un nome importante, un nome che custodisce un legame diretto con la scorza politica dell’Italia. Anna Paratore, nota al grande pubblico come la madre della attuale premier italiana Giorgia Meloni. Rarissimo ormai il suo primo libro “Una contessa a sorpresa”.

VINCERE È VOLGARE Se non sai anche perdere – Mauro Bellugi 2004

Unico libro del calciatore Mauro Bellugi, scomparso il 20 febbraio 2021.

“Abissi Ardenti” di Nikolay Muhanov (Dauliana, 1929): fu la prima opera spaziale “comunista” sulla guerra tra la Terra e Marte

Il romanzo “Abissi Ardenti” (Pylayushchiye bezdny) di Nikolay Muhanov è stato pubblicato originariamente in russo nel 1924 ed è quindi una delle prime opere nella letteratura di fantascienza del periodo sovietico scritte nel genere che in seguito sarebbe stato chiamato “opera spaziale” (kosmicheskoy operoy). Il romanzo è ambientato nel XXV secolo (esattamente nel 2423, ossia tra 400 anni nel futuro da adesso).

Che spettacolo: 2 libri di Stephen King con la copertina in comune!

“I vendicatori” di Richard Bachman (pseudonimo di Stephen King) (Sperling & Kupfer, 1997) e “Desperation”, di Stephen King (Sperling & Kupfer, 1996) uniti da una copertina l’una la continuazione dell’altra.