"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

ROMA PORTA PORTESE – OGGI APERTA! – Domenica 10 Gennaio 2021 Su una bancarella in Piazza Ippolito Nievo è stato avvistato, qualche domenica fa, un libro assai particolare, come si dirà in seguito, edito in prima edizione a settembre 2005 da Fabbri Editori, intitolato: Esploratori – I viaggi e le scoperte più emozionanti – Dalle spedizioni in Africa alla conquista della Luna, opera di Andrea De Porti (classe 1968), già redattore di Charta e Alumina, note riviste dedicate ai libri e ai testi antichi.

Libro, come si diceva, particolare, in quanto le più importanti imprese compiute negli ultimi 150 anni, sono raccontate e illustrate attraverso non soltanto testi ma anche a mezzo di pieghevoli, che fanno pensare a un volume pop up (pur senza esserlo in senso rigorosamente stretto), contenenti immagini fotografiche affascinanti e uniche.

Tra i tanti viaggiatori citati (le storie raccontate sono in numero di 53) si annoverano i celebri nominativi di Livingstone, Stanley, Hillary, Nobile, Compagnoni, Desio e tanti altri fino ad arrivare agli astronauti Gagarin e Armstrong. Il libro è in formato quarto, rilegato in tela con una bella sovraccoperta illustrata e veniva offerto, a fronte di un prezzo di copertina di euro 38, a 10 euro, in condizioni di esemplare perfetto ancora incellofanato. (E. P.)

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Un’edizione in inglese de “Lo Hobbit” stampata in Russia

Lo Hobbit in inglese stampato a Mosca – Interessante edizione russa stampata nel 1982 a Mosca in lingua inglese per introdurre l’opera di Tolkien al lettore sovietico. Davvero una perla interessante per il collezionista di Tolkien.

“Le idrologie” di Emilio Villa (1968): un’edizione di 200 copie ma ogni esemplare è diverso dall’altro

Si tratta di un ben conosciuto libro d’artista, il quale, sebbene realizzato in 200 esemplari teoricamente numerati, raramente presenta la numerazione impressa a mano, non si sa se per dimenticanza o altro. Inoltre, una sua particolarità è quella che ogni esemplare è diverso da un altro in quanto le copertine variano moltissime nei colori usati. e nella composizione.

Ugo Moretti: inciampare in un autore che improvvisamente accende la scintilla!

Indaghiamo su cosa c’è di oscuro in Ugo Moretti. Forse la sua capacità di passare da un genere all’altro, senza alcun timore reverenziale se non per la scrittura? Alla strenua ricerca di sensazioni cult. Articolo di Alessandro Brunetti.

A due anni dalla scomparsa del giornalista Giulietto Chiesa facciamo il punto sui suoi libri

A due anni dalla scomparsa del giornalista Giulietto Chiesa facciamo il punto sui libri più venduti e di maggiore attrattiva, che attengono proprio il lato principale detto comunemente di controinformazione.

“Canti” di Giacomo Leopardi (Piatti, 1831): e che Natale sarebbe se qualcuno ci regalasse questo libro?

Fu l’opera che consacrò il genio letterario di Giacomo Leopardi (1798-1837), partorita dai torchi eccelsi di Guglielmo Piatti a Firenze nel Marzo 1831 in 1000 esemplari. Una delle opere più importanti della nostra letteratura. Nel volume sono proposti ventitré componimenti poetici, tra editi e inediti. A Silvia, L’Infinito, il Sabato del Villaggio, La quiete dopo la tempesta, Canto notturno di un pastore vagante dell’Asia, All’Italia, Alla luna.