"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

Il breve viaggio – Giaime Pintor nella Weimar nazista, di Mirella Serri (Venezia, Marsilio, 2002)

ROMA MERCATINO DI MONTEVERDEViale dei Quattro Venti – Mercoledì 16 Maggio 2018 Avvistato il libro di Mirella Serri dal titolo Il breve viaggio – Giaime Pintor nella Weimar nazista, edito da Marsilio in prima edizione a Giugno 2002. Come noto, Giaime Pintor (1919-1943) fu un giornalista, scrittore, germanista e antifascista italiano (il fratello Luigi fu tra i fondatori de Il Manifesto). Il titolo di cui sopra fa riferimento a un convegno internazionale di scrittori, che si tenne a Weimar nell’ottobre del 1942 e al quale partecipò Giaime Pintor; episodio che, soprattutto nel dopoguerra, gli attirò non poche critiche. Peraltro, l’autrice del libro tiene a sottolineare che tale riunione era a carattere puramente letterario, senza alcun contenuto politico. In ogni caso, il volume vuole essere una biografia intellettuale di un ideologo che, a soli 24 anni, cadde in uno dei primi episodi della guerra partigiana. Fu anche uno dei più attivi collaboratori, con Pavese, Bobbio e Leone Ginzburg, della casa editrice Einaudi. Il saggio, di interesse storico-letterario, è prezzato 5 €. Una sola copia disponibile su eBay, in vendita a 26,62 € (E. P.)

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Così parlò Zarathustra” di Federico Nietzsche (Bocca, 1899): prima edizione italiana

“Così parlò Zarathustra. Un libro per tutti e per nessuno” (tedesco: Also sprach Zarathustra. Ein Buch für Alle und Keinen) è un libro del filosofo tedesco Friedrich Nietzsche, rarissima la prima edizione italiana.

“Europa autostop” (1961) di Roberto Pattina: alle origini della Beat Generation in Italia

Il primo libro (un romanzo) sul fenomeno dell’autostop; questo scritto è un vero e proprio anticipatore, almeno in Italia, dei modi e degli usi tra i giovani della Beat Generation negli anni ’60.

“Creatività la sintesi magica” di Silvano Arieti: il libro cult di un grande psichiatra italiano (e poi c’è Star Trek…)

Opera e libro cult dello psichiatra pisano Silvano Arieti (1914-1981), considerato tra i massimi studiosi di schizofrenia del XX secolo. L’opera in questione rende noti i molteplici interessi di questo scienziato e al tempo stesso apre un filone importante che pone la creatività alla base dell’intelletto dell’uomo moderno. E poi c’è Star Trek!

“Il ragazzo morto e le comete”, quando il colore del mito è rosso!

Goffredo Parise, uno dei grandi della letteratura italiana della seconda metà del ‘900, scrisse il suo primo romanzo tra l’indifferenza generale. Una copia di quella edizione Neri Pozza però oggi vale una piccola fortuna. Segni particolari: rossa.

“Il libro manoscritto da oriente a occidente” di Maria Luisa Agati

ROMA PORTA PORTESE Domenica 29 settembre 2019. Su una bancarella avvistato “Il libro manoscritto da oriente a occidente”, di Maria Luisa Agati (L’erma di Bretschneider, 2009), destinato a una ristretta cerchia di bibliofili.