"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

Il desiderio preso per la coda, di Pablo Picasso (Roma, Stabilimento Tipografico Carlo Colombo, 1961).

 

Questa pièce teatrale degli anni ’40 ci rivela un Picasso letterario, perfino eccedente nel gusto di una ricerca verbale sofisticata, autofondata, e nostalgicamente rivolta a celebrare il passato, le avanguardie ruggenti tra fine Ottocento e primi del Novecento. È un devoto omaggio dedicato, mezzo secolo dopo, a Ubu di Jarry e alle sue stilizzazioni tenute su una ostentata chiave grottesca.

 

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

 

Su ABEBOOKS

 

 

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Il fratello italiano” di Giovanni Arpino alla Pugacioff

ROMA LIBRERIA PUGACIOFF – Via Andrea Busiri Vici – Mercoledì 22 Aprile 2020 Impossibilitato a uscire, ricordo il ritrovamento della prima edizione de “Il fratello italiano” di Giovanni Arpino (Rizzoli, 1980).

“Oltre la figurazione oltre l’astrazione” di Kazimir Malevich al mercatino

ROMA PORTA PORTESE Domenica 30 Giugno 2019 Avvistato il catalogo “Kazimir Malevich: oltre la figurazione oltre l’astrazione” (Artificio Skira, 2005).

“Mummenschanz” al mercatino di Porta Portese

ROMA PORTA PORTESE Domenica 20 Maggio 2018 Avvistato “Mummenschanz”, dai dati editoriali molto incerti. Il titolo è anche il nome del gruppo teatrale di mimi che produce spettacoli teatrali senza alcuna musica (gli attori sono conosciuti come i musicisti del silenzio).

Quando la Beat generation veniva processata: il caso Ginsberg

In margine all’importante testo “Testimonianza a Chicago” di Allen Ginsberg (Einaudi, 1972), interamente curato da Fernanda Pivano. Articolo di Dianella Bardelli.

Luigi Veronesi in “Quattro variazioni”: questo non è un libro ma un’opera d’arte!

Non è un libro, ma una fine opera concettuale. Bella e interessante. Raccolta artistica composta da 4 serigrafie-collages stampate e moltiplicate artigianalmente nell’officina d’arte grafica Lucini.