"non esiste l'ultimo libro, ma solo il più recente"

La sinistra psicopatica, di Kerry Bolton (Verona, Gingko, 2018)

Segnalazione Flash

Scrive Chris Brand nella prefazione del libro La sinistra psicopatica, di Kerry Bolton (Verona, Gingko, 2018):

“C’era un tempo in cui tutti capivano di politica. I conservatori conservavano; i liberali liberavano; la sinistra gradiva le élite; la destra non gradiva i mediocri; i socialisti fornivano le truppe d’assalto e il denaro per raggiungere più rapidamente gli obiettivi più materiali e liberali, perlomeno per il lavoratore dell’industria; e gli uomini d’affari finanziavano forze liberal-conservatrici, come le chiese.
La seconda guerra mondiale ha dato uno scossa terminale a questo sistema felice. La sinistra, infatti, aveva in gran parte sostenuto il pacifismo negli anni ’30 e aveva poi sostenuto il patto fra i nazisti e i sovietici del 1939-41. Così ha dovuto fare degli adattamenti quando la Russia e l’America furono trascinati in guerra che alla fine vinsero. Il vicino passato della sinistra nell’accettare il nazionalsocialismo doveva dunque essere dimenticato (…)”

Si tratta della prima edizione italiana, su licenza della Black House Publishing, Gran Bretagna. Un resoconto fattuale basato sulla inerente patologia della sinistra – la vanità di Rousseau, la personalità narcisistica di Karl Marx, la megalomania di Trotsky, l’edonismo odiatore del padre di Mao Zedong, passando attraverso il propagandista della pedofilia, Allen Ginsberg e il complesso di Edipo di Louis Althusser, il quale, non appena dimesso da una clinica, strangolò la moglie. Kerry Raymond Bolton (1956) è uno scrittore e un attivista politico neozelandese. Possiede varie certificazioni e dottorati in teologia, collabora con varie riviste e istituti di ricerca ed è autore di più di venti libri.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“I viaggi di Giacomo Casanova”: tappa a Porta Portese!

ROMA PORTA PORTESE Domenica 19 Gennaio 2020. Avvistato un ricercato libro gigantesco (34 x 48,5 cm) dal titolo “I viaggi di Casanova”, ad un prezzo super conveniente.

Ma il libro “Il mito dell’11 settembre” di Roberto Quaglia perché è sparito da Amazon?

Riceviamo segnalazioni sulla improvvisa indisponibilità del libro “Il mito dell’11 settembre e l’opzione dottor Stranamore”, di Roberto Quaglia (PSM, 2006), a seguito delle teorie dell’autore circa una probabile guerra biologica in atto tra Cina e Stati Uniti.

I moduli per l’autocertificazione come non li avete mai visti

Potrebbe diventare il libro-simbolo della nostra “prigionia da Coronavirus”, immersi fino al collo nei famigerati moduli dell’autocertificazione : “Moduli” (Edizioni SO) di Castronuovo-Salvatore-Marizza-Albani un rigoroso e dissacrante testo in uscita tra pochi giorni per due editori diversi (c’è anche Babbomorto) e sono DUE PRIME EDIZIONI.

“Roma 1948-1959”, il catalogo di Fagiolo dell’Arco e Claudia Terenzi in bancarella

ROMA PORTA PORTESE Domenica 9 Giugno 2019 Avvistato “Roma 1948-1959 – Arte, cronaca e cultura dal neorealismo alla dolce vita”, a cura di Maurizio Fagiolo dell’Arco e Claudia Terenzi, bel catalogo stampato nel 2002 da Skira.

“L’architettura della città” di Aldo Rossi (Marsilio, 1966), il libro cult dell’urbanistica moderna

L’architettura della città, pubblicata nel 1966, ha avuto una straordinaria fortuna: tradotta in quasi tutte le lingue europee, è stata base di studio e di discussioni nelle scuole d’Europa e d’America. In America poi ha trovato una larga fortuna.