"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"
Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

 

ROMA PORTA PORTESE Domenica 4 Luglio 2021 Oggi abbiamo a che fare con un vero e proprio libro “proibito”, trovato su una bancarella di Via Ettore Rolli.

Lo ha scritto il tedesco Wilhelm Hauff (1802-1827). Si intitola Memorie di Satana e lo ha pubblicato in prima edizione una casa che è anch’essa tutto un programma: la Edizioni Clandestine di Marina di Massa (MS) nell’anno 2003, nella collana Highlander.

La traduzione è affidata a Federica Merli, curatore Domenico Fazzi, con progetto di copertina di Giorgio De Rito.

Questo libro venne pubblicato in forma anonima nel 1826, da colui che era all’epoca un giovane semplice studente di teologia, che doveva morire giovanissimo di una improvvisa malattia soltanto l’anno successivo, tanto da far rientrare il suo nome nel novero degli scrittori geniali e maledetti.

Si evidenzia che questo lavoro non era mai stato tradotto prima in Italia, “vittima – come leggiamo nel risvolto di copertina – di un assurdo ostracismo editoriale“.

Ora invece: “questo testo esce finalmente dagli inferi dell’editoria italiana per essere consegnato alla fruizione dei lettori contemporanei“.

Di cosa parla il libro? Sempre dalla quarta di copertina:

“Vi si narrano le memorie di un diavolo bonario e non molto demoniaco che si diverte ad assumere sembianze differenti prendendosi gioco delle umane vanità, mettendone a nudo difetti e passioni”.

Nel libro possiamo pertanto cogliere appieno tutto lo spiccato senso dell’umorismo, nonché lo slancio del fantastico e la vivacità della tecnica narrativa del suo autore.

Il libro è un brossurato di 249 pagine in formato 8°; l’esemplare costava, allo stato di nuovo, 5 euro. (E. P.)

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Libri sulle automobiline? Sì, ma in stile prussiano

Alba, editore tedesco specializzato in riviste dedicate al modellismo ferroviario, alla fine degli anni ’80 pubblicò una serie di agili volumi anche per gli appassionati delle automobiline in varie scale. Articolo di Alessandro Brunetti.

ATTILIO INFRANZI – LA MIA AUTODIFESA – BOCCIA EDITORE 1991 dedica

Attilio Infranzi, nato nel 1926 e scomparso il 12 ottobre 2013, è stato forse il primo praticante italiano ad ottenere il grado shodan in aikido.

Per i patiti di ‘Marconiana’ un documento unico: “Relazione sugli esperimenti di telegrafia e telefonia senza fili” (1901)

Rarissimo documento di cui è noto un solo esemplare in collezioni pubbliche, presso la Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III di Napoli. Si relaziona su alcuni esperimenti di trasmissioni avvenute a cavallo fra 1900 e 1901 nell’alto Mar Tirreno.

L’autobiografia di Louis Althusser: filosofo, omicida, genio poliglotta e malato di mente

Louis Althusser ebbe una vita segnata dalla malattia mentale, ma fu anche uno straordinario filosofo, un accademico brillante e un poliglotta – uccise la moglie ma riuscì ad evitare il giudizio del Tribunale – ha reso “fruibile” l’opera di Marx ai giorni nostri.

GIACOMO LAURI – VOLPI – L’EQUIVOCO – rarissimo copertina rossa 1938

Prima edizione di un libro fattosi molto raro nella sua brossura originale. Autobiografia molto interessante.