"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

 

Rossi contro la guerra!

 

di Aldo Lo Presti

 

Porco qui! porco là!: contronovelle, di Anton Germano Rossi (Milano, Corbaccio, 1934).

ROMA PORTA PORTESE Domenica di Pasqua 17 Aprile 2022 Nell’ultima nostra passeggiatina portaportesiana, nell’assoluta convinzione che anche a Pasqua tutte l’eccellenze bancarelliane non deludono nessuna nostra aspettativa libreccia, abbiamo avvistato (per stare nella fabbrica berniana!) il libro antimilitarista (e non solo, naturellement) per eccellenza, quel Porco qui! porco là!, le “contronovelle” di Anton Germano Rossi pubblicato in pieno regime mussolin/savoiardo nel 1934 presso Corbaccio a Milano.

Cosicché – scrive Giuseppe Ciarallo – «…i racconti di Rossi [in specie quello finale intitolato “Il prode capitano o L’arte della guerra”, ‘ndr’] suonavano come una sonora pernacchia nei confronti delle tronfie parole della propaganda. Fu solo grazie alle atmosfere surreali in cui i militari di Rossi si muovevano con finto (artefatto) candore, che probabilmente venne risparmiata all’autore l’infamante accusa di disfattismo e la conseguente pena che tale tipologia di reato prevedeva».

Il volume, in buonissime condizioni, comprensivo della scheda editoriale “tripartita” che si conserva tra le sue pagine, ed una dedica autografa autoriale a rendere davvero appetibile questa primissima edizione (uscita a pochi mesi dall’azione militare fascista contro l’Etiopia, sullo stile di altre e più recenti azioni guerresche!) delle pagine del Rossi, era tra le proposte sempre attraenti quante altre mai della bancarella dei simpatici amici librai (nonché sprizzanti energie bibliofile da ogni quinterno della propria… pelle) della Libreria Simon Tanner di via Lidia a Roma, a soli 30 tondini bicromi.

Una Libreria, la Tanner, che di giorno in giorno dimostra tutta la propria “vitalità”, prova ne siano i “segnalibri” che “segnalano” una evoluzione grafica direttamente proporzionale all’aumentata visibilità nel mercato antiquario e dei libri d’occasione, passando da un semplice cartoncino monocromo ad una bellissima illustrazione di Elia Novecento, fondatore (tra le altre cose) con Leonardo Crudi del “Collettivo Novecento”, ad impreziosirne la grafica dei suoi pochi, ma buoni, centimetriquadri informativi! Vale!

 

 

Disponibilità del libro del 1934 & altre edizioni (sempre aggiornato)

 

LIBRO PORCO QUI PORCO Là di A. G. ROSSI CORBACCIO 1934

EUR 25,00 circa

Compralo Subito per soli: EUR 25
Compralo Subito

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Suggestioni libresche nei titoli vincitori del “Premio Tedeschi”

Alla scoperta dei riferimenti “libreschi” contenuti nei gialli Mondadori vincitori del Premio Tedeschi: un mondo dentro un altro mondo. Articolo di Aldo Lo Presti.

“Dominio incontrollato” (caso Moro) di Filippo Ghira al mercatino

ROMA MERCATINO DI VIA ROITI (ZONA MARCONI) Sabato 29 Febbraio 2020 Avvistato “Dominio Incontrollato” di Filippo Ghira (Fuoco Editore, 2010) sull’ancora e per sempre scottante caso Moro.

“The Children of Chikuho”, di Ken Domon (1960): uno straordinario esempio di fotografia sociale

L’ASTA E’ IN SCADENZA STASERA ALLE ORE 20:00 CIRCA – Negli anni ’60, The Children of Chikuho ha dato il via a un’ondata di libri di fotografia che denunciano questioni sociali con format similari, che sono diventati un emblema riconoscibile del crescente slancio dei movimenti politici di base fino all’inizio degli anni ’70, e ha aiutato ad alimentare la successiva affermazione della fotografia realista, di cui Domon è stato il più avvalorato esponente in Giappone.

“Anni di piombo” del Generale Vincenzo Morelli in bancarella

MILANO FIERA DI SINIGAGLIA Sabato 15 Settembre 2018 Avvistato “Anni di piombo: appunti di un generale dei Carabinieri”, di Vincenzo Morelli (Torino, Società Editrice Internazionale, 1988).

Una rarità di pregio: “Il Diario perduto di Indiana Jones”, di Joanna Price

Pochi ricordano “Il diario perduto di Indiana Jones”, di Joanna Price (White Star, 2008). Un libro molto particolare, una sorta di gadget di lusso, con una cura grafica ed editoriale veramente notevole, che uscì nel 2008 per la piccola casa editrice White star di Vercelli.