"Ogni libro par che dorma, eppur sua è ogni orma"
piccole perle  /  
22 Novembre 2020

“Stati d’animo disegnati” di Giuseppe Steiner (Edizioni futuriste di poesia, 1923): poesia parolibera futurista

Stati d’animo disegnati, di Giuseppe Steiner futurista (Milano, Edizioni futuriste di Poesia, 1923).

Il libro in asta su Catawiki

Presente in sole tre biblioteche italiane: Biblioteca Universitaria di GenovaBiblioteca del Centro APICE Archivi della parola, dell’immagine e della comunicazione editoriale dell’Università degli studi di Milano e Biblioteca della Biennale ASAC di Venezia.

Prima edizione stampata su carta verde (leggermente sbiadita) illustrata con disegni geometrici di Giuseppe Steiner raffiguranti genio, follia, allegria, caffè dopo mezzanotte, ecc. Pubblicazione rara e sorprendente.

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Una eccezionale copia del “Libro delle ore” in uso a Cambrai (anno 1520) venduta a 4.445 € su eBay

Si è chiusa a 4.445 € un’asta su eBay USA che riguarda un sensazionale esemplare di “Libro delle ore” del 1520 di cui non sono note schedature o registrazioni da parte delle bibliografie più accreditate.

“La stirpe del serpente” di Serafino Masssoni: libro proibito e “cult”

“La stirpe del serpente” di Serafino Massoni (Aliberti, 2008) è un romanzo/saggio che sul web è stato fatto oggetto di derisione, ma sul quale editori importanti hanno creduto. Il caso è molto particolare.

“Il libro dei sogni” di Federico Fellini: in fondo anche il prezzo è un sogno!

Il libro dei sogni” è un’opera preziosa costituita dai diari personali di Federico Fellini. Il libro è arricchito dai disegni dell’autore, in quello stile onirico che ha poi trasferito nei suoi film acclamati in tutto il mondo. Difficile trovare a basso prezzo una copia della tiratura limitata del 2007 in mille copie.

Un lockdown in fermo-immagine nella visione di Silvia Bordini

Anche la fotografia viene coinvolta attivamente in questa nuova produzione nell’epoca del coronavirus. Si esplora ex novo l’ambiente in cui viviamo, si ridisegnano gli spazi, le prospettive e le luci. La più banale quotidianità ecco che diventa alta forma d’ispirazione. Per occhi che sanno vedere: l’opera di Silvia Bordini.