"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

Walt Disney: il principe nero di Hollywood, di Marc Eliot (Milano, Bompiani, 1994) / [copia in fiera]

MILANO FIERA DI SINIGAGLIA Sabato 16 Giugno 2018 Avvistata una copia di: Walt Disney: il principe nero di Hollywood, di Marc Eliot; traduzione di Alberto Pezzotta (Milano, Bompiani, 1994). Il più celebre tra i libri proibiti su Walt Disney. L’autore, infatti, traccia una visione tenebrosa del più popolare genio del fumetto internazionale. Marc Eliot sostiene, tra le altre cose, l’ipotesi che Walt Disney fosse antisemita e cerca di documentare anche delle attività segrete della Compagnia da lui fondata, a favore della Commissione per le attività antiamericane, come spia contro i comunisti a Hollywood. Il libro si trovava in vendita a 3 €. Su eBay ottiene valutazioni fino a oltre 50 €. [Si ringrazia C. M. di Milano per la segnalazione]

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Hitler morto? Macché, è vivo: nascosto in Argentina, in Colombia, in Antartide…

C’è un filone inquietante nella saggistica del dopoguerra, quello relativo a “studi” e illazioni circa la possibilità che Adolf Hitler fosse rimasto in vita, nascosto in un rifugio segreto chissà dove: ecco i libri di riferimento, anche in lingua italiana.

Controllare (e confrontare) sempre i prezzi dei libri, prima di acquistare!

Lo stesso libro, su due siti differenti, viene venduto a 15 o 250 euro; questo fatto determina una riflessione sull’attenzione da prestare al momento dell’acquisto.

“L’inferno del Bibliofilo” di Charles Asselineau: tre edizioni per un classico della bibliofilia

ROMA BANCARELLA IN VIA ARENULA Martedì 22 Dicembre 2020 Avvistato “L’inferno del bibliofilo” di Charles Asselineau (Roma, Biblioteca del Vascello, 1993).

Ratgeb, chi è costui? Un raro opuscolo anarchico!

Si segnala una rara pubblicazione di anarchismo dello scrittore belga Raoul Vaneigem (fondatore dell’Internazionale Situazionista) con traduzione di Alfredo Maria Bonanno.