"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"
Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

 

La Casa Editrice Castelvecchi è una delle realtà editoriali italiane più importanti e innovative degli ultimi decenni. Fondata nel 1993 da Alberto Castelvecchi, ha rappresentato un importante punto di riferimento per chi era alla ricerca di una produzione editoriale indipendente e di alta qualità.

La casa editrice si è distinta fin dall’inizio per la pubblicazione di libri di narrativa e saggistica italiana e straniera, avvicinandosi alle nuove tendenze letterarie, al cyberpunk e alle nuove tecnologie. Tra i suoi autori spiccano nomi di primo piano come Aldo Nove, Isabella Santacroce, Luther Blissett e molti altri autori emergenti.

Tuttavia, nel 2002 la Castelvecchi fallisce, ma il marchio viene ripreso dal Gruppo Lit – Vivalibri, che dà nuova vita alla casa editrice. Negli anni seguenti, la Castelvecchi è stata al centro di polemiche e proteste dei collaboratori non pagati.

Nonostante questo, la Castelvecchi continua a pubblicare libri di grande successo, con una vasta scelta di collane che spaziano dalla saggistica tradizionale alla narrativa, dai temi contemporanei alla storia antica.

Negli ultimi anni, la direzione editoriale è stata affidata a Felice Di Basilio, che ha portato avanti la tradizione di alta qualità della casa editrice, pubblicando libri importanti e innovativi.

Castelvecchi rappresenta un importante esempio di casa editrice indipendente, che ha contribuito in modo significativo allo sviluppo della cultura e della letteratura italiana. La sua storia è fatta di successi ma anche di difficoltà, ma resta un esempio di grande professionalità e impegno nella pubblicazione di libri di altissima qualità.

 

Libri per “cacciatori” veri

Innumerevoli i titoli di interesse collezionistico, a causa della loro rarità a seguito di vicende editoriali, vicende giudiziarie e accaparramento incontrollato. Si possono ricordare, in ordine sparso, Fascisteria di Ugo Maria Tassinari, Fluo di Isabella Santacroce, Nomadologia di Gilles Deleuze; Félix Guattari, Mamma di Massimiliano Parente, Lasciate che i bimbi di Luther Blissett, Skinhead di Riccardo Pedrini Comunismo magico di Francesco Dimitri e molti altri.

 

 

Articoli sui libri Castelvecchi più interessanti pubblicati

 

“Fascisteria” di Ugo Maria Tassinari (Castelvecchi, 2001): rara prima edizione

Isabella Santacroce Fluo Castelvecchi 1995 MOLTO RARO prima introvabile edizione

A caccia di “Mamma” di Massimiliano Parente: l’incesto ultimo tabù…

“Lasciate che i bimbi” di Luther Blissett: libro sequestrato e scomparso dalla circolazione

 

 

 

Disponibilità dei libri più ricercati della Castelvecchi (sempre aggiornato)

 

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

A caccia del raro “Argomenti per l’inferno” di Ade Zeno (No reply 2009)

Prima edizione molto rara e ricercata del primo romanzo dello scrittore torinese vincitore del Premio Selezione Campiello 2020 con “L’incanto del pesce luna”.

Un altro libro in arrivo contro Donald Trump: e questo sarà una bomba!

Sotto la lente di ingrandimento le “malefatte” dell’uomo più potente (e pericoloso) del mondo, Donald J. Trump, in un libro scritto dalla nipote psicanalista che denuncia imbrogli, bugie e disonestà – in attesa dell’editore che lo porterà in Italia.

Un esempio lampante di propaganda fascista applicata alla narrativa per ragazzi: “Cappuccetto Rosso nell’Africa Orientale” di Armando Lodolini (Cappelli 1936)

Il libro di Lodolini racconta la storia di Cappuccetto Rosso ambientata in Africa Orientale, una rielaborazione delle fiabe tradizionali che ha lo scopo di trasmettere, in modo didattico, alcune teorie della propaganda fascista riguardo all’espansione coloniale dell’Italia e al rapporto con i popoli africani.

CARELMAN CATALOGO D’OGGETTI INTROVABILI MAZZOTTA 1978 GRAFICA DESIGN GIOCHI BICI

  Catalogo d'oggetti introvabili, di Carelman (Milano, Mazzotta, 1978).   È incredibile come l'arte possa spaziare in tutte le direzioni. Il "Catalogo d'oggetti introvabili" di Carelman è un perfetto esempio di ciò che può nascere da un'idea geniale. Si...

Alla fiera c’è “Il giorno che durò più di un secolo” di Cingiz Ajtmatov

MILANO FIERA DEGLI OH BEJ! OH BEJ! Sabato 8 Dicembre 2018. Avvistata una copia della rara prima edizione de “Il giorno che durò più di un secolo”, di Cingiz Ajtmatov (Milano, Mursia, 1982).