"Ogni libro par che dorma, eppur sua è ogni orma"
“Images Des Antilles”, di Lionello Fiumi (Paris, 1937): prima edizione [con materiale manoscritto e disegni] dell'”antifuturista” di Rovereto

“Images Des Antilles”, di Lionello Fiumi (Paris, 1937): prima edizione [con materiale manoscritto e disegni] dell'”antifuturista” di Rovereto

Straordinario lotto che comprende, oltre all’edizione francese “Images Des Antilles”, di Lionello Fiumi, coeva dell’edizione italiana della Augustea. anche del materiale cartaceo interessante. Tre poesie e una lettera manoscritta, un dipinto-cartolina dell’autore eseguito dal giovane pittore modenese Eliano Fantuzzi e poi un disegno originale a inchiostro del pittore milanese Adriano Gajoni. In asta su Catawiki.

leggi tutto
Il 26 dicembre è il giorno di Dracula! A tu per tu con il mito in 8 libri per finire l’anno degnamente

Il 26 dicembre è il giorno di Dracula! A tu per tu con il mito in 8 libri per finire l’anno degnamente

Dracula è un mito che unisce tre secoli, ‘800, ‘900 e anni 2000.  Ho selezionato otto libri, otto edizioni, otto copertine che possono unire, dividere, far discutere, ammaliare. Otto libri tra i quali trovare quello che fa per voi. Vi garantisco che non sarà né difficile né facile. Così come non lo è stato per me. Leggete Dracula finendo il 2020.

leggi tutto
Natale 1920: esattamente 100 anni fa usciva “Il mistero di Naropur” di Jason Hooper

Natale 1920: esattamente 100 anni fa usciva “Il mistero di Naropur” di Jason Hooper

Di molti romanzi d’avventura, di mare, di pirati e corsari del tempo di Salgari non sappiamo alcunché. Ci sono, infatti, nomi che ci suonano “falsi”, chiaramente inventati, pseudonimi costruiti di autori plausibili. Uno di questi è Jason Hooper. forse preso a prestito da qualche personaggio letterario. Di lui abbiamo trovato un libro – per la prima volta dotato della rarissima sovraccoperta.

leggi tutto
“Canti” di Giacomo Leopardi (Piatti, 1831): e che Natale sarebbe se qualcuno ci regalasse questo libro?

“Canti” di Giacomo Leopardi (Piatti, 1831): e che Natale sarebbe se qualcuno ci regalasse questo libro?

Fu l’opera che consacrò il genio letterario di Giacomo Leopardi (1798-1837), partorita dai torchi eccelsi di Guglielmo Piatti a Firenze nel Marzo 1831 in 1000 esemplari. Una delle opere più importanti della nostra letteratura. Nel volume sono proposti ventitré componimenti poetici, tra editi e inediti. A Silvia, L’Infinito, il Sabato del Villaggio, La quiete dopo la tempesta, Canto notturno di un pastore vagante dell’Asia, All’Italia, Alla luna.

leggi tutto